LONDRA, IN RESIDENZA QUINTO LUNCH PER IL SEMESTRE ITALIANO

(VELINO) Roma, 10 Dic - Si e' tenuto presso la residenzadell'ambasciatore d'Italia a Londra, Pasquale Terracciano, ilquinto appuntamento della serie di breakfast e lunch di lavoroorganizzati dalla sede diplomatica nell'ambito della PresidenzaItaliana dell'Unione Europea. Ospiti d'onore per il lunch, ilministro degli Esteri del governo ombra Douglas Alexander equello per gli Affari europei Pat McFadden, che si sonointrattenuti con gli ambasciatori dei paesi membri Ueaccreditati nella capitale britannica. Nei quattro incontri gliospiti d'onore erano stati il segretario di Stato per la ScoziaAlistair Carmichael, il vice primo ministro Nick Clegg; sir Jon

(VELINO) Roma, 10 Dic - Si e' tenuto presso la residenzadell'ambasciatore d'Italia a Londra, Pasquale Terracciano, ilquinto appuntamento della serie di breakfast e lunch di lavoroorganizzati dalla sede diplomatica nell'ambito della PresidenzaItaliana dell'Unione Europea. Ospiti d'onore per il lunch, ilministro degli Esteri del governo ombra Douglas Alexander equello per gli Affari europei Pat McFadden, che si sonointrattenuti con gli ambasciatori dei paesi membri Ueaccreditati nella capitale britannica. Nei quattro incontri gliospiti d'onore erano stati il segretario di Stato per la ScoziaAlistair Carmichael, il vice primo ministro Nick Clegg; sir JonCunliffe (CB), vice governatore della Bank of England per laFinancial Stability, e il Segretario alla Difesa britannico,Philip Hammond. L'apertura del semestre italiano di PresidenzaUe era stata celebrata a Londra il 3 luglio con un concertoorganizzato su impulso dell'ambasciatore Terracciano presso lachiesa di St John in Smith Square, a Westminster, cuorepolitico del Regno Unito e sede degli organi rappresentatividelle Istituzioni comunitarie nella capitale britannica. Tra leiniziative organizzate nel Semestre dalla sede diplomatica cisono anche i "breakfast" e i "lunch" con personalita' di spiccoin diversi settori. L'obiettivo e' riflettere sui temi suiquali sara' piu' fruttuoso sviluppare la collaborazione conLondra, alla luce della forte consonanza di vedute con laPresidenza italiana. A ulteriore rafforzamento di questavolonta', l'ambasciata italiana ha organizzato anche alcuneconferenze ad hoc, quali una sulle forme alternative difinanziamento alle Pmi e un'altra sulle barriere non-tariffariee sul negoziato del Partenariato Transatlantico per ilCommercio e gli investimenti tra Ue e Stati Uniti. vel.