Fava: uccisa e murata in cantina, 25 anni a Cianfarani

(AGI) - Frosinone, 24 nov. - La Corte d'Assise del Tribunale diCassino ha condannato a 25 anni di carcere Tonino Cianfarani,il manovale di 41 anni accusato di aver ucciso e poi murato inuna cantina la 37enne di Sora, Samanta Fava. La sentenza e'stata letta dal presidente della Corte d'Assise, MassimoCapurso. Il pubblico ministero, Alfredo Mattei, aveva chiestouna condanna a 30 anni di carcere. Cianfarani e' statoarrestato nel giugno del 2013 dopo che la polizia ha rinvenutoall'interno della cantina della casa dove vive, nel comune diFontechiari, il cadavere della donna scomparsa da

(AGI) - Frosinone, 24 nov. - La Corte d'Assise del Tribunale diCassino ha condannato a 25 anni di carcere Tonino Cianfarani,il manovale di 41 anni accusato di aver ucciso e poi murato inuna cantina la 37enne di Sora, Samanta Fava. La sentenza e'stata letta dal presidente della Corte d'Assise, MassimoCapurso. Il pubblico ministero, Alfredo Mattei, aveva chiestouna condanna a 30 anni di carcere. Cianfarani e' statoarrestato nel giugno del 2013 dopo che la polizia ha rinvenutoall'interno della cantina della casa dove vive, nel comune diFontechiari, il cadavere della donna scomparsa da Soranell'aprile del 2012. Amareggiati gli avvocati della partecivile: "Ci aspettavamo una condanna esemplare - chiosanoEdoardo Rotondi, Tania Rea e Marco Bartolomucci, cherappresentano la famiglia di Samanta, il marito e il figlio di11 anni - la crudelta' dell'omicidio e le dinamiche utilizzateper l'occultamento del cadavere di Samanta avrebbero meritatouna pena piu' alta se non l'ergastolo". (AGI)