Console Pietroburgo, a breve due nuovi centri visti

(AGI) - Mosca, 2 ott. - L'Italia aprira', entro dicembre, duenuovi centri di raccolta visti in Russia, a Murmansk eArchangelsk, per rispondere alla credente domanda di viaggiverso il nostro Paese. Ad annunciarlo, in conferenza stampa, e'stato il nuovo console generale a San Pietroburgo, LeonardoBencini, che con l'occasione ha presentato anche il progetto"PPI 3 Goda". "In tutta la Russia operano 22 centri per ilrilascio visti - ha dichiarato il diplomatico - ma la crescentedomanda ha sollevato il problema di aumentare il numero deicentri". Dal 2009 al 2013, il numero di turisti russi

(AGI) - Mosca, 2 ott. - L'Italia aprira', entro dicembre, duenuovi centri di raccolta visti in Russia, a Murmansk eArchangelsk, per rispondere alla credente domanda di viaggiverso il nostro Paese. Ad annunciarlo, in conferenza stampa, e'stato il nuovo console generale a San Pietroburgo, LeonardoBencini, che con l'occasione ha presentato anche il progetto"PPI 3 Goda". "In tutta la Russia operano 22 centri per ilrilascio visti - ha dichiarato il diplomatico - ma la crescentedomanda ha sollevato il problema di aumentare il numero deicentri". Dal 2009 al 2013, il numero di turisti russi direttiin Italia e' quasi triplicato, passando da 461.000 a 1,2milioni. Nonostante le tensioni tra Russia ed Europa per la crisiucraina, il primo semestre del 2014 ha mostrato una stabilita'negli arrivi dalla Federazione e addirittura un aumento nellerichieste di visti per l'Italia: nel primo semestre del 2014,ne sono stati rilasciati 600.000, con una crescita del 135% alconsolato generale di San Pietroburgo. Proprio da Pietroburgoarrivano nuove proposte per incentivare i flussi verso ilnostro Paese. Bencini, dopo aver lanciato una pagina Facebookper le attivita' del consolato generale, ha appena presentatoanche il programma 'Viaggiatori abituali per l'Italia', cheprevede il rilascio di visti triennali, multingresso, a coloroche privilegiano il Bel Paese come meta turistica. (AGI).