Confindustria: se Pil invariato IV trimestre ripresa nel 2015

(AGI) - Roma, 26 nov. - Se il Pil si manterra' invariato nelquarto trimestre dell'anno la ripresa si avra' nella primaparte del 2015. Lo sottolinea Confindustria nella congiunturaflash. "In Italia la contrazione del PIL nel III trimestre e'risultata in linea con le stime CSC (-0,1%, dal -0,2% nel 2°)",ricorda Confindustria. Nel IV trimestre gli indicatori fin quidisponibili suggeriscono una variazione nulla; sarebbe unabuona base per la ripartenza a inizio 2015". "Nell'insieme - silegge nella congiuntura flash - i pochi dati disponibilipuntano a un PIL invariato nel quarto trimestre, stima che deve

(AGI) - Roma, 26 nov. - Se il Pil si manterra' invariato nelquarto trimestre dell'anno la ripresa si avra' nella primaparte del 2015. Lo sottolinea Confindustria nella congiunturaflash. "In Italia la contrazione del PIL nel III trimestre e'risultata in linea con le stime CSC (-0,1%, dal -0,2% nel 2°)",ricorda Confindustria. Nel IV trimestre gli indicatori fin quidisponibili suggeriscono una variazione nulla; sarebbe unabuona base per la ripartenza a inizio 2015". "Nell'insieme - silegge nella congiuntura flash - i pochi dati disponibilipuntano a un PIL invariato nel quarto trimestre, stima che devetrovare conferma nei numeri prossimamente in uscita. Rispettoad attese di ulteriore calo, cio' sarebbe una migliore base perla ripartenza gia' dall'avvio dell'anno prossimo". Il Csc diConfindustria ricorda che "la produzione industriale recuperalo 0,4% in ottobre, dopo il -0,9% di settembre. La variazionecongiunturale acquisita nel quarto trimestre e' -0,1% e levalutazioni meno negative sugli ordini (saldo a -25 insettembre, da -26) delineano una stabilizzazionedell'attivita'; cio' e' pero' contraddetto dalla componenteordini del PMI manifatturiero, in zona di contrazione per laprima volta da meta' 2013". "Il PMI composito in ottobre e'tornato dopo 2 mesi in area di espansione (50,4), grazie almiglioramento nei servizi (+2 punti a 50,8) e nonostante ilcalo di quello manifatturiero (-1,7 a 49,0). L'anticipatoreOCSE, sceso in settembre per il 2° mese di fila (a 101,3,-0,03% come in agosto), non segnala un'inversione di rotta neltrimestre attuale e nel prossimo". "In Italia l'export e'tornato ad aumentare, l'occupazione mostra i primi segnali direcupero, si e' arrestata l'emorragia di credito alle imprese(anche se le condizioni d'offerta rimangono strette) e lariduzione dei tassi, di cui hanno molto beneficiato titolipubblici e bancari, inizia a essere trasmessa alle piccoleaziende". E' quanto si legge nella congiuntura flash del Centrostudi di Confindustria. .