CILE, EUROPA COSTRUISCE IL PIU' GRANDE TELESCOPIO DEL MONDO

(VELINO) Roma, 10 Dic - Il consiglio dello European southernobservatory (Eso) ha dato il via libera alla costruzione delloEuropean extremely large telescope (E-Elt), il piu' grandetelescopio ottico del mondo. Lo strumento avra' 39 metri diapertura e sara' il piu' grande "occhio del mondo rivolto alcielo". La costruzione avverra' sul Cerro Armazones, neldeserto cileno di Atacama, a 20 chilometri dal Vlt (Very largetelescope) dell'Esosul Cerro Paranal. L'E-Elt, con il suospecchio da 978 metri quadri, potra' raccogliere 15 volte piu'luce dei grandi telescopi attualmente operanti e fornira'immagini 15 volte piu' accurate di

(VELINO) Roma, 10 Dic - Il consiglio dello European southernobservatory (Eso) ha dato il via libera alla costruzione delloEuropean extremely large telescope (E-Elt), il piu' grandetelescopio ottico del mondo. Lo strumento avra' 39 metri diapertura e sara' il piu' grande "occhio del mondo rivolto alcielo". La costruzione avverra' sul Cerro Armazones, neldeserto cileno di Atacama, a 20 chilometri dal Vlt (Very largetelescope) dell'Esosul Cerro Paranal. L'E-Elt, con il suospecchio da 978 metri quadri, potra' raccogliere 15 volte piu'luce dei grandi telescopi attualmente operanti e fornira'immagini 15 volte piu' accurate di quelle fornite daltelescopio spaziale Hubble. Permettera' - secondo gli esperti -di effettuare straordinarie scoperte scientifiche nel campodegli esopianeti, della composizione stellare, delle galassievicine e dell'Universo profondo. L'Eso, che promuove questoimponente progetto, e' la principale organizzazioneintergovernativa di astronomia in Europa e l'osservatorioastronomico piu' produttivo al mondo. E' sostenuto da 14 Paesi:Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, GranBretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Spagna,Svezia e Svizzera. Il nostro paese vi ha aderito nel 1982 eoggi con l'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e' uno deiprincipali partner dell'organizzazione. L'Italia, peraltropartecipa al progetto E-Elt con un contributo congiunto dellaFarnesina e del ministero dell'Istruzione, Universita' eRicerca (Miur). Il coinvolgimento del nostro Paese nell'Eso,accompagnato da un importante sviluppo dei piani nazionali, hacontribuito in modo decisivo alla crescita dell'astronomia inItalia, permettendo di raggiungere una posizione di prestigiointernazionale. Inoltre, le nostre aziende si sono distintenell'acquisire commesse industriali e conseguire rilevantiritorni economici e tecnologici. vel.