Al via rassegna su alta tecnologia italiana a Bruxelles

(AGI) - Bruxelles, 1 ott. - Gli investimenti per la crescita el'innovazione tecnologica nella cyber security, l'accesso allematerie prime, l'invecchiamento attivo e in salute, la qualita'e la sicurezza alimentare verso Expo 2015, la tutela e lavalorizzazione del patrimonio culturale, le retiinfrastrutturali: sono questi i temi al centro delle quattrosessioni di lavoro di TechItaly 2014, la rassegna sull'altatecnologia italiana a Bruxelles, che ha in programmi seminaritematici fino al 3 dicembre. A inaugurare l'evento, ilvicepresidente italiano del Parlamento Europeo, David Sassoli,insieme al vicepresidente della Commissione Itredell'Europarlamento, Patrizia Toia, Riccardo Monti, presidente

(AGI) - Bruxelles, 1 ott. - Gli investimenti per la crescita el'innovazione tecnologica nella cyber security, l'accesso allematerie prime, l'invecchiamento attivo e in salute, la qualita'e la sicurezza alimentare verso Expo 2015, la tutela e lavalorizzazione del patrimonio culturale, le retiinfrastrutturali: sono questi i temi al centro delle quattrosessioni di lavoro di TechItaly 2014, la rassegna sull'altatecnologia italiana a Bruxelles, che ha in programmi seminaritematici fino al 3 dicembre. A inaugurare l'evento, ilvicepresidente italiano del Parlamento Europeo, David Sassoli,insieme al vicepresidente della Commissione Itredell'Europarlamento, Patrizia Toia, Riccardo Monti, presidentedell'Ice, e l'ambasciatore italiano, Alfredo Bastianelli.Quest'ultimo, prendendo la parola, ha presentato TechItaly2014come occasione di confronto sulle best practices a livelloeuropeo ma anche come vetrina per il patrimonio industrialedell'Italia, di cui vengono messi in mostra i settori di puntaad alto contenuto tecnologico. La prima sessione, "H2020:Transforming Global Challenges in Opportunities for Growth", hapermesso di approfondire alcuni temi di grande rilevanza per lacompetitivita' dell'industria italiana ed europea, come lacyber-security, le materie prime e l'impatto dei cambiamentidemografici. A novembre ci sara' l'appuntamento dedicato altema della qualita' e sicurezza alimentare, con un sguardorivolto a Expo Milano 2015, seguito dalla sessione incentratasul ruolo delle tecnologie nel restauro e valorizzazione delpatrimonio culturale. A dicembre, la chiusura della rassegnasara' affidata a tre panel dedicati al tema delleinfrastrutture innovative per la crescita nei settori deitrasporti, dell'energia e della ricerca. Arrivata alla terzaedizione, la kermesse e' stata stato ideata e promossadall'ambasciata italiana e dall'ufficio Ice di Bruxelles, instretto coordinamento con la rappresentanza italiana pressol'Ue, con il supporto di vari enti. (AGI).