WEC 2010: OIL OSPITA LA TAVOLA ROTONDA "FANTASTIC FOUR" (2)

(AGI) - Roma, 16 set. - Moises Naim, Senior Associatedell'International Economics Program al Carnegie Endowment forInternational Peace di Washington, ha affermato che lareputazione aziendale non e' mai stata cosi' a rischio comeoggi. Naim ha osservato che la rivoluzione dell'informazione,la maggiore competitivita', i nuovi standard di valutazione, latrasparenza, la responsabilita' e un contesto aziendale checambia rapidamente hanno aumentato la probabilita' di eventiche possono danneggiare la reputazione di un'azienda e dei suoiamministratori. Naim ha aggiunto che gli sforzi compiuti da unaSocieta' per costruire buone relazioni con tutti glistakeholders puo' aiutare a

(AGI) - Roma, 16 set. - Moises Naim, Senior Associatedell'International Economics Program al Carnegie Endowment forInternational Peace di Washington, ha affermato che lareputazione aziendale non e' mai stata cosi' a rischio comeoggi. Naim ha osservato che la rivoluzione dell'informazione,la maggiore competitivita', i nuovi standard di valutazione, latrasparenza, la responsabilita' e un contesto aziendale checambia rapidamente hanno aumentato la probabilita' di eventiche possono danneggiare la reputazione di un'azienda e dei suoiamministratori. Naim ha aggiunto che gli sforzi compiuti da unaSocieta' per costruire buone relazioni con tutti glistakeholders puo' aiutare a salvaguardare la reputazione incaso di crisi. L'ex senatore degli Stati Uniti, Gary Hart, ha sottolineatoche i leader dell'industria energetica devono rispettare eproteggere le risorse naturali della Terra, aggiungendo che lanostra societa' non e' lontana dall'era del post-idrocarburi.Hart ha anche detto che le Societa' del petrolio e del gasdevono continuare a investire nella ricerca, nello sviluppo ein altre innovazioni tecnologiche per andare incontro aibisogni energetici di una popolazione in crescita e perabbassare i costi di produzione dell'energia rinnovabile. Claudio Descalzi, Direttore Generale Exploration andProduction di Eni, ha sottolineato che l'industria del petrolioe del gas dovrebbe concentrarsi su tre regole fondamentali peraumentare l'efficacia e l'efficienza al fine di garantire unacrescita sostenibile: rivedere le principali competenze perassicurare maggiore controllo sulle operazioni e per mantenerein sicurezza gli asset della Societa'; attuare una politica di"doppia bandiera" che serva da nuovo modello di cooperazionetra il Paese in cui si opera e la Societa' basato sulla pienaintegrazione e sulle relazioni in corso; prestare attenzioneall'etica degli affari. (AGI)Cli