Clima: Sefcovic, impossibile negare riscaldamento globale

(AGI) - Roma, 12 giu. - E' ormai "impossibile" negare ilfenomeno del riscaldamento globale, alla luce delle sempre piu'numerose calamita' naturali che ne derivano, ed e' quindivitale che la Conferenza sul Clima che si svolgera' a Parigi adicembre si concluda con un successo. Lo ha sottolineato ilvice presidente della Commissione Europea e commissarioall'Energia, Maros Sefcovic, durante il suo intervento al WorldChambers Congress di Torino "Stiamo lavorando duramente perche'la conferenza di Parigi abbia successo, che vada molto oltre leconferenze di Copenaghen o Varsavia", ha affermato Sefcovic,"credo che in tutto il mondo

(AGI) - Roma, 12 giu. - E' ormai "impossibile" negare ilfenomeno del riscaldamento globale, alla luce delle sempre piu'numerose calamita' naturali che ne derivano, ed e' quindivitale che la Conferenza sul Clima che si svolgera' a Parigi adicembre si concluda con un successo. Lo ha sottolineato ilvice presidente della Commissione Europea e commissarioall'Energia, Maros Sefcovic, durante il suo intervento al WorldChambers Congress di Torino "Stiamo lavorando duramente perche'la conferenza di Parigi abbia successo, che vada molto oltre leconferenze di Copenaghen o Varsavia", ha affermato Sefcovic,"credo che in tutto il mondo sia ormai maturata laconsapevolezza che il cambiamento climatico sta avvenendo, nonc'e' alcun dubbio in merito, ci sono troppe prove chiarissime,dalle terribili tempeste negli Stati Uniti alla siccita' inAfrica che sta spingendo ondate migratorie attraverso ilMediterraneo". "Il cambiamento climatico ha costi sociali ed economicienormi e aggrava le condizioni economiche di Paesi gia' incrisi", ha aggiunto il vice presidente della CommissioneEuropea, "bisogna quindi utilizzare anche la voce delle aziendeal fine di spingere per la chiusura di un accordo, perche' leaziende sono preparate alla creazione di un'economia piu'socialmente responsabile". "Menzionero' un semplice dato:durante la crisi economica piu' grave che abbia interessatol'Europa occidentale dai tempi del secondo conflitto mondiale,c'e' stato un solo settore che ha continuato a crescere, acreare occupazione e innovazione tecnologica: quello dellagreen economy e dell'efficienza energetica" , ha conclusoSefcovic, "come Camere di Commercio potete quindi dare unmessaggio molto potente ai governi dei vostri paesi: perfavore, trovate un accordo, siamo a sei mesi dal D-day e unadecisione deve essere presa". (AGI).