Atolli Kiribati a Torino, vogliamo attrarre investitori

(AGI) - Torino, 11 giu. - Pesca, agricoltura, produzione edesportazione del latte di cocco, ma non solo. Tra i 31 Paesi invia di sviluppo presenti al Congresso Mondiale delle Camere diCommercio di Torino c'e' anche Kiribati, Stato insularedell'Oceania. Un piccolo atollo del Pacifico ma dove opera ede' attiva una Camera di Commercio impegnata a far crescerel'economia di un Paese, repubblica presidenziale nell'ambitodel Commonwealth, considerato tra i meno sviluppati a livellomondiale. "Il nostro Paese e' un posto molto difficile per farebusiness e come Camere di Commercio stiamo cercando diintervenire per migliorare

(AGI) - Torino, 11 giu. - Pesca, agricoltura, produzione edesportazione del latte di cocco, ma non solo. Tra i 31 Paesi invia di sviluppo presenti al Congresso Mondiale delle Camere diCommercio di Torino c'e' anche Kiribati, Stato insularedell'Oceania. Un piccolo atollo del Pacifico ma dove opera ede' attiva una Camera di Commercio impegnata a far crescerel'economia di un Paese, repubblica presidenziale nell'ambitodel Commonwealth, considerato tra i meno sviluppati a livellomondiale. "Il nostro Paese e' un posto molto difficile per farebusiness e come Camere di Commercio stiamo cercando diintervenire per migliorare e aprirci ai mercati" spiega TekeeuaTarati, presidente della Camera di commercio e dell'industriadelle Kiribati, per la prima volta in Italia. "Riteniamo -aggiunge - di avere un buon potenziale per attrarre investitorinel campo del turismo". "Al momento - prosegue - esportiamoprodotti della pesca e latte di cocco negli Stati Uniti, inGiappone, nelle Filippine ed in Australia. Da poco abbiamocominciato ad affacciarci anche in Europa ma siamo ancora agliinizi". ""Vogliamo migliorare la nostra economia - dice ancora- come Camera di commercio siamo aperti a tutti i tipi dibusiness e rappresentiamo l'unico punto di riferimento perquanti nel nostro Stato voglio aprire un'attivita'. Essere quia Torino, poter incontrare diverse realta' del mondo e' davveroper noi una grande opportunita'".(AGI).