A Torino record di rappresentanti dei Paesi in via sviluppo

(AGI) - Torino, 10 giu. - Tra i 48 'Least Developed Countries'inseriti nella lista delle Nazioni Unite, sono 31 quellipresenti a Torino per il Congresso Mondiale delle Camere diCommercio. E' la piu' alta partecipazione mai registrata nellastoria dell'evento. "Fin dall'inizio - spiega il presidentedella Camera di commercio di Torino Vincenzo Ilotte - abbiamovoluto riservare un budget specifico per consentire a quantipiu' delegati possibili di raggiungere Torino: in un contestoInternazionale in cui si discutono gli indirizzi dell'economiadel futuro nessuna voce dei Paesi in via di sviluppo potevamancare". Tra i presenti ci

(AGI) - Torino, 10 giu. - Tra i 48 'Least Developed Countries'inseriti nella lista delle Nazioni Unite, sono 31 quellipresenti a Torino per il Congresso Mondiale delle Camere diCommercio. E' la piu' alta partecipazione mai registrata nellastoria dell'evento. "Fin dall'inizio - spiega il presidentedella Camera di commercio di Torino Vincenzo Ilotte - abbiamovoluto riservare un budget specifico per consentire a quantipiu' delegati possibili di raggiungere Torino: in un contestoInternazionale in cui si discutono gli indirizzi dell'economiadel futuro nessuna voce dei Paesi in via di sviluppo potevamancare". Tra i presenti ci sono rappresentanti degli atollidel Pacifico di Tuvalu e Kiribati, do stati africani comeEritrea e Lesotho, dalla Guinea ad Haiti, dall'Afghanistan alBangladesh. In tutti questi 31 Paesi sono attive e lavoranoCamere di Commercio locali, regionali, nazionali, associate,private o pubbliche. "Grazie alla collaborazione con Itc-Ilo,che ospita i delegati all'interno del suo Campus torinese -conclude Ilotte - siamo riusciti ad avete qui a Torino numerosipartecipanti provenienti dai 31 Paesi in via di sviluppo, chepossono raccontare le difficolta', le sfide ma anche i piccolisuccessi do chi cerca di fare impresa, dare lavoro e favorirela crescita in zone in cui poverta' e sicurezza sono ancora lepriorita'". (AGI)