MICHEAL PITT, ORRIBILE LAVORARE CON SCORSESE

(AGI) - Roma, 3 nov. - "Lavorare con Martin Scorsese? E' statoorribile... Ma no, sto scherzando. E' stato sorprendente,bellissimo". Lo ha detto Michael Pitt uno dei protagonistidella serie "Board walk empire" che andra' in onda a gennaio suSky Cinema 1 in HD e che e' stata presentata oggi al festivalinternazionale del film di Roma ed e' prodotta da Scorsese. Ilregista ha firmato la direzione dell'episodio - pilota che e'stato presentato in anteprima alla stampa. "Martin - haspiegato Pitt - ha un'amore per il cinema totalmente puro e checontinua ad essere sempre

MICHEAL PITT, ORRIBILE LAVORARE CON SCORSESE

(AGI) - Roma, 3 nov. - "Lavorare con Martin Scorsese? E' statoorribile... Ma no, sto scherzando. E' stato sorprendente,bellissimo". Lo ha detto Michael Pitt uno dei protagonistidella serie "Board walk empire" che andra' in onda a gennaio suSky Cinema 1 in HD e che e' stata presentata oggi al festivalinternazionale del film di Roma ed e' prodotta da Scorsese. Ilregista ha firmato la direzione dell'episodio - pilota che e'stato presentato in anteprima alla stampa. "Martin - haspiegato Pitt - ha un'amore per il cinema totalmente puro e checontinua ad essere sempre lo stesso nel tempo. Mi dal'impressione che anche a vent'anni era eccitato per il suolavoro cosi' come lo e' a 60. E' una persona di grandespessore, intelligenza ed ispirazione. Ha un catalogo folle difilm nella sua testa e lo stesso vale per altre discipline comela musica e la storia". Pitt ha svelato alcuni particolaridella serie tv che andra' in onda sulla tv di Murdoch: "gliepisodi sono stati girati tutti insieme nell'arco di 7 mesi ede' stato un bene - ha spiegato l'attore - perche' ci siamopotuti concentrare a dovere sulla storia. Il mio personaggio e'un veterano della prima guerra mondiale che torna ad Atlanticcity e vede tutti i suoi coetanei eccellere in diversi campimentre lui incontra grandi difficolta' a trovare un lavoro.Ecco perche' si lancia allora nel crimine ed in particolaresullo spaccio di alcolici, nonostante viva negli anni '20 ed inpiena epoca di proibizionismo. Ma il suo unico scopo e' quellodi arricchirsi il piu' velocemente possibile. Non so se il miopersonaggio sopravvivera' ad una seconda stagione. Quello cheso' e' che avremo sicuramente una seconda stagione". La seriee' stata venduta in circa 130 paesi. "Con Board walk empire -ha detto Nils Hartmann, direttore di Sky Cinema Italia - stiamoproseguendo sul nuovo corso che abbiamo inaugurato di fare filmper la televisione che vanno in onda pero' su Sky Cinema. Sitratta di produzioni di alta qualita' come gia' avvenuto nelcaso de 'I pilastri della terra' e come avverra' a breve con'Romanzo Criminale'. E' vero che Board Walk Empire e' costatamolto ma il prezzo e' stato ammortizzato proprio grazie aidodici episodi. Il costo imponente delle scene e' stato inquesto modo spalmato. Credo che le barriere tra cinema sulgrande schermo e tv si stiano in qualche modo rompendo. Ilmercato competitivo delle serie tv - ha detto ancora Hartmann -puo' essere di stimolo per il cinema stesso anche se i grandicolossal ci sono sempre". .