LA PROTESTA DEGLI ARTISTI MARCIA SUL RED CARPET

(AGI) - Roma, 28 ott. - Centinaia di artisti del mondo delcinema riuniti davanti al Palazzetto dello sport di via DeCoubertin di Roma sono pronti a marciare verso l'auditorium perprotestare contro i tagli del governo alla cultura. Attori noticome Massimo Ghini, Geppe Fiorello o Alessandro Haber,produttori come Fulvio Lucisano e Angelo Barbagallo, insieme atanti altri lavoratori del mondo del cinema e dello spettacolostanno per partire in corteo con l'intenzione di sfruttare lavetrina del festival per far sentire le proprie ragioni. "Cisono 350mila persone che vivono attorno al nostro mondo -spiega

LA PROTESTA DEGLI ARTISTI MARCIA SUL RED CARPET
(AGI) - Roma, 28 ott. - Centinaia di artisti del mondo delcinema riuniti davanti al Palazzetto dello sport di via DeCoubertin di Roma sono pronti a marciare verso l'auditorium perprotestare contro i tagli del governo alla cultura. Attori noticome Massimo Ghini, Geppe Fiorello o Alessandro Haber,produttori come Fulvio Lucisano e Angelo Barbagallo, insieme atanti altri lavoratori del mondo del cinema e dello spettacolostanno per partire in corteo con l'intenzione di sfruttare lavetrina del festival per far sentire le proprie ragioni. "Cisono 350mila persone che vivono attorno al nostro mondo -spiega Massimo Ghini - e noi intendiamo sfruttare il festivalcome palcoscenico per far capire meglio quello che stiamofacendo. La nostra azione - aggiunge l'attore che e' ancheconsigliere di amministrazione del festival di Roma - non vuoleessere contro qualcuno ma vuole far capire all'opinionepubblica che noi non siamo dei parassiti che cerchiamo dirubare soldi, come la politica vuole dipingerci". Imanifestanti occuperanno il red carpet, e come spiega uno deileader dei cento autori, Andrea Purgatori, saranno sul tappetorosso e "se Eva Mendes e Keira Knightley vorranno passare,dovranno farlo tra da noi". (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it