Domani alla Festa arriva Todd Haynes, torna 'La terrazza' di Scola

(AGI) - Roma, 21 ott. - La settima giornata della Festa delCinema di Roma torna domani a proporre uno degli appuntamentipiu' amati dal pubblico della decima edizione, quello con gliIncontri Ravvicinati: nel programma di giovedi' 22 ottobre, ilTeatro Studio Gianni Borgna dell'Auditorium Parco della Musicaospitera' alle ore 17.30 Todd Haynes, acclamato maestro delcinema indipendente d'oltreoceano. Fin dalla sua operad'esordio, 'Poison', l'autore californiano ha immediatamentecolpito gli spettatori e la critica piu' accorti per il suostile originale, trasgressivo, spesso sovversivo. Tutti i suoifilm sono stati presentati e premiati nell'ambito dei maggiorifestival

(AGI) - Roma, 21 ott. - La settima giornata della Festa delCinema di Roma torna domani a proporre uno degli appuntamentipiu' amati dal pubblico della decima edizione, quello con gliIncontri Ravvicinati: nel programma di giovedi' 22 ottobre, ilTeatro Studio Gianni Borgna dell'Auditorium Parco della Musicaospitera' alle ore 17.30 Todd Haynes, acclamato maestro delcinema indipendente d'oltreoceano. Fin dalla sua operad'esordio, 'Poison', l'autore californiano ha immediatamentecolpito gli spettatori e la critica piu' accorti per il suostile originale, trasgressivo, spesso sovversivo. Tutti i suoifilm sono stati presentati e premiati nell'ambito dei maggiorifestival internazionali, da Cannes a Venezia al Sundance. 'Farfrom Heaven', considerato il suo capolavoro, ha ricevutonumerose candidature all'Oscar e al Golden Globe. In occasionedell'incontro con il pubblico, Todd Haynes presentera' allaFesta il suo ultimo film, 'Carol', in concorso a Cannes loscorso maggio, che e' valso alla protagonista Rooney Mara ilpremio alla migliore interpretazione femminile. La proiezionesi terra' alle ore 19.30 presso la Sala Sinopoli. Tre i filmdella Selezione Ufficiale. Si inizia alle 20 nella SalaPetrassi con 'Ouragan, l'odysee d'un vent' di Cyril Barbancon eAndy Byatt. Il documentario compie uno spettacolare viaggio in3D di 15mila chilometri sulle tracce di uno degli eventi piu'devastanti del nostro pianeta: l'uragano atlantico. Distruttivoe sconvolgente, al tempo stesso e' fondamentale per la vitasulla terra. L'uragano e' il protagonista, mentre gli altripersonaggi del film sono gli uomini, le donne, le piante e glianimali che incontra nel suo viaggio, sconvolgendoli in qualchemodo, nel bene o nel male. Nella stessa sala, alle ore 22.30,sara' la volta di 'Full Contact', sesto lungometraggio di DavidVerbeek, autore di 'RU There' presentato a Cannes nella sezioneUn Certain Regard. Con il suo ultimo lavoro, il registaolandese realizza un film che trascende il confine tra realta'e finzione: il protagonista e' un cacciatore ipermoderno, incima alla scala tecnologica, che guarda dall'alto le suevittime come un voyeur onnipotente. La sua vita cambia quandoaccidentalmente bombarda una scuola con un drone comandato adistanza: la guerra moderna lo mantiene al sicuro e del tuttoseparato dalle sue vittime, tuttavia, dopo l'incidente, Ivancomincia a disconnettersi da tutto e da tutti. Il film e' ancheun viaggio nelle sue fantasie e nei suoi incubi. Alle ore21.30, il Teatro Studio Gianni Borgna ospitera' la proiezionedi 'Amama' di Asier Altuna, due volte nominato ai Goya comemiglior regista esordiente e per il miglior cortometraggiodocumentario. Il regista basco ambienta la sua storia in unBaserri, una fattoria tradizionale nel mondo rurale: la vita,in posti come questo, puo' sembrare aspra e arcaica e gliabitanti si sentono come intrappolati da un destino imposto findalla nascita. I tre figli di Tomas e Ixabel conoscono benequesta realta' e la affrontano ciascuno a proprio modo: lacombattono con le armi dell'umorismo, la rifiutano fuggendo,esorcizzano i problemi attraverso l'arte. La nonna, Amama,osserva placida il destino della sua famiglia e del mondo chesembra sbiadire davanti ai suoi occhi. Dopo l'ineditodocumentario 'Ridendo e scherzando', firmato dalla figlie Paolae Silvia, prosegue l'omaggio a Ettore Scola con la proiezionedi uno dei suoi film piu' amati, 'La terrazza' (1980), vitasociale e avvilimenti privati di cinque personaggi della Romasalottiera: la pellicola e' stata presentata in concorso alFestival di Cannes, dove ha vinto il premio per la miglioresceneggiatura e quello per la miglior attrice non protagonistaa Carla Gravina. La versione restaurata, a cura di CSC -Cineteca Nazionale in collaborazione con Dean Film, sara'presentata alle ore 16.30 presso la Sala Petrassi dal registaEttore Scola con Stefano Rulli e Paolo Mereghetti. Alle ore 13presso lo Studio 3, la Festa del Cinema di Roma ricorda MorandoMorandini con la proiezione del documentario di Daniele Segre,'Je m'appelle Morando - alfabeto Morandini'. Piera Detassis,Giorgio Gosetti, Paolo Mereghetti, Mario Sesti rievocheranno lafigura di uno dei piu' importanti critici cinematograficidell'Italia contemporanea dal dopoguerra ad oggi, autore di undizionario dei film di grande successo. Saranno presenti lafiglia Lia Morandini, il direttore artistico Antonio Monda, ilregista Daniele Segre. Per la retrospettiva "Viaggio nel mondoPixar", 'Monsters & Co.' di Pete Docter, David Silverman, LeeUnkrich preceduto dal corto 'For the Birds' di Ralph Egglestonsara' proiettato alle ore 17 presso la Mazda Cinema Hall. .