Copolupo, serve principio legalita' economica e sicurezza

(AGI) - Roma, 28 ott. - "In questo Paese cio' che serve di piu'e' il principio della legalita' economica e sicurezza. Sevogliamo fare i soliti italiani che si lamentano sempre,possiamo. Ma non e' cosi'". Lo ha affermato il comandantegenerale della Guardia di Finanza, Saverio Capolupo, nel corsodel Festival della Diplomazia, alla Luiss. "Noi siamo un paesecon un numero di banche dati enormi. Bisogna Fare controllimirati su analisi di rischio serie. Un grande passo avanti e'stato fatto nei rapporti fra amministrazione fiscale econtribuente. Noi della Guardia di Finanza, ingiustamente,siamo stati considerati

(AGI) - Roma, 28 ott. - "In questo Paese cio' che serve di piu'e' il principio della legalita' economica e sicurezza. Sevogliamo fare i soliti italiani che si lamentano sempre,possiamo. Ma non e' cosi'". Lo ha affermato il comandantegenerale della Guardia di Finanza, Saverio Capolupo, nel corsodel Festival della Diplomazia, alla Luiss. "Noi siamo un paesecon un numero di banche dati enormi. Bisogna Fare controllimirati su analisi di rischio serie. Un grande passo avanti e'stato fatto nei rapporti fra amministrazione fiscale econtribuente. Noi della Guardia di Finanza, ingiustamente,siamo stati considerati come i cattivi. Noi vogliamo esseredalla parte del mondo economico - conclude Capolupo - ma ciaspettiamo altrettanta collaborazione". "Non possiamo criminalizzare l'economia o il mondoimprenditoriale, pero' non servono piu' le chiacchiere.Registriamo che i rapporti tra amministrazione finanziaria econtribuenti sono migliorati di molto" ha detto anche ilcomandante generale della Guardia di Finanza. "Leggendo gliatti di legge delega e i documenti attuativi, ci sonoaffermazioni esaltanti. Penso che il saldo sia molto positivo,io non faccio il politico - ha chiarito Capolupo - ma datecnico penso che siano stati fatti molti passi avanti". (AGI).