Tipici dei Parchi di nuovo a Milano con diversi eventi

(AGI) - L'Aquila, 2 giu. - Tipici dei Parchi torna a Milano conuna serie di eventi e degustazioni che gia' da ieri stannoconquistando il pubblico di Expo. In questa seconda tappaall'Esposizione Universale, Tipici dei Parchi, che restera' nelcapoluogo lombardo fino al prossimo 7 giugno, rappresenta laCampania e l'Abruzzo con i produttori che i Gal, gruppo diazione locale, hanno coinvolto nella kermesse milanese. LaCampania attraverso il Gal "Vallo di Diano" e l'Abruzzo con icinque Gal, "Abruzzo Italico Alto Sangro", "Gran Sasso Velino","Maiella Verde", "Terre Pescaresi", "Appennino Teramano". Laterra cilentana si rappresenta

(AGI) - L'Aquila, 2 giu. - Tipici dei Parchi torna a Milano conuna serie di eventi e degustazioni che gia' da ieri stannoconquistando il pubblico di Expo. In questa seconda tappaall'Esposizione Universale, Tipici dei Parchi, che restera' nelcapoluogo lombardo fino al prossimo 7 giugno, rappresenta laCampania e l'Abruzzo con i produttori che i Gal, gruppo diazione locale, hanno coinvolto nella kermesse milanese. LaCampania attraverso il Gal "Vallo di Diano" e l'Abruzzo con icinque Gal, "Abruzzo Italico Alto Sangro", "Gran Sasso Velino","Maiella Verde", "Terre Pescaresi", "Appennino Teramano". Laterra cilentana si rappresenta all'Esposizione Universaleattraverso la Dieta Mediterranea, Patrimonio immaterialedell'Umanita' riconosciuta dall'Unesco. Tanti i prodotti intrasferta a Milano. Il pane di Padula, la burrata, le cime dirapa sott'olio, legumi, cacio ricotta di San Rufo, torteartigianali. Il fiore all'occhiello sara' il caciocavallodell'emigrante, una soppressata ricoperta di caciocavallo. Unmanufatto che nasce da un'esigenza pratica degli emigranti. Nonpotendo esportare salumi negli Stati Uniti d'America,s'inventarono questo prodotto. Oggi i produttori hannoreinventato il prodotto adattandolo al gusto contemporaneo ealle esigenze di marketing come i "Ciccilli" di Sorrento,caciocavalli mignon, della lunghezza di tre centimetri,riempiti di salumi e altri prodotti mutuati dalla culturadell'emigrante. Tradizione e innovazione che si fondono creandovalore aggiunto sul prodotto. I cinque Gal d'Abruzzoorganizzano una degustazione ogni mezz'ora, tutti i giorni(capienza 18 persone) a partire dalle ore 12.00 e fino alle21.00. Chi partecipera' scoprira' il pecorino di Farindola o ilcanestrato di Castel Del Monte ma anche il pecorino di Atri ola ricotta al ginepro. Che dire poi dei salumi dalla mortadelladi Campotosto alla ventricina teramana. E non mancheranno glioli (dalla gentile alla dop aprutino-pescarese) da degustarecon il pane Solina o con il pane di L'Aquila. E poi dolci daaccompagnare, immancabilmente, con il vino cotto. Per ognidegustazione, poi, assaggi di Montepulciano d'Abruzzo,Passerina, Pecorino e Cerasuolo. E ancora 4 show cooking(giovedi' 4 e venerdi' 5) sul peperone di Artino. Non manchera'nulla - affermano gli organizzatori - perche' i visitatori diTipici dei Parchi vivano un'esperienza sensoriale unica eindimenticabile. Unica possibilita': andare a visitare i luoghidi origine dei prodotti. Tipici dei Parchi tornera' a Milanodal 20 al 26 giugno. (AGI)