Sicilia: protagonista non solo cibo, occhio anche al turismo

(AGI) - Palermo, 26 giu. - Un nuovo piano di sviluppo fondatosull'integrazione tra smart cities e borghi rurali, ilpatrimonio immenso della biodiversita' nell'area delMediterraneo, la nuova offerta turistica e culturale delterritorio, la valorizzazione della dieta mediterranea e delleeccellenze agroalimentari sono alcuni dei temi che la Regionesiciliana introdurra' nel dibattito a Expo nella primasettimana di protagonismo della Sicilia. "La scelta dellaSicilia di presentarsi a Padiglione Italia con un intensoprogramma di iniziative e' particolarmente significativa -diceDiana Bracco, commissario generale di Padiglione Italia- questapresenza tende infatti a sottolineare la vocazione dell'isolacome

(AGI) - Palermo, 26 giu. - Un nuovo piano di sviluppo fondatosull'integrazione tra smart cities e borghi rurali, ilpatrimonio immenso della biodiversita' nell'area delMediterraneo, la nuova offerta turistica e culturale delterritorio, la valorizzazione della dieta mediterranea e delleeccellenze agroalimentari sono alcuni dei temi che la Regionesiciliana introdurra' nel dibattito a Expo nella primasettimana di protagonismo della Sicilia. "La scelta dellaSicilia di presentarsi a Padiglione Italia con un intensoprogramma di iniziative e' particolarmente significativa -diceDiana Bracco, commissario generale di Padiglione Italia- questapresenza tende infatti a sottolineare la vocazione dell'isolacome avamposto culturale ed economico nell'area delMediterraneo: caratteristica fondamentale per impostare nuovi epiu' solidi rapporti con gli altri Paesi". Tre le settimane diprotagonismo siciliano, due a partire da domani e fino al 7luglio e la terza in ottobre. "Una scelta strategica, condivisa insieme a PadiglioneItalia -dice Linda Vancheri, assessore regionale alle Attivita'produttive- per caratterizzare l'offerta del nostro Paese apartire dal protagonismo delle Regioni italiane e delleeccellenze presenti nei territori. La Sicilia ha scelto diessere presente alla grande esposizione di Milano con unproprio palinsesto di eventi, scegliendo temi e obiettivistrategici per lo sviluppo della nostra terra, puntando suricerca, innovazione e internazionalizzazione". La seconda settimana sara' un viaggio di scoperta tratradizioni ed innovazioni del vino siciliano, la prospettiva diun modello di sviluppo sostenibile fondato sul biologico,l'offerta produttiva del settore cerealicolo e del patrimonioagroalimentare della Sicilia per arrivare ad un focussull'economia del mare e del pescato di Sicilia. "La scelta-afferma Vancheri- e' stata quella di rappresentare la Siciliae la sua offerta produttiva attraverso il coinvolgimento diprotagonisti internazionali che giungeranno in Sicilia subitodopo gli eventi ad Expo per avviare collaborazioni economiche eculturali, operazioni di mercato e azioni di investimento".L'ingresso di soggetti internazionali in Sicilia, durante i seimesi di Expo, e' la chiave della partecipazione della RegioneSiciliana alla grande esposizione universale. Sono oltre 500gli operatori esteri per cui sono gia' previste visite eincontri 'business to business' in Sicilia. Nel corso delle prime due settimane lo spazio della Siciliaospitera' gli artisti dei teatri siciliani che offrirannonell'area di Padiglione Italia le loro performance. Il 4luglio, invece, la Sicilia coordinera' "FrontieraMediterranea", evento della Conferenza delle Regioni per unconfronto internazionale sul tema dell'immigrazione e dellepolitiche di accoglienza. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it