Pisapia: con 'patto dei sindaci' si avvera un sogno

(AGI) - Milano, 15 ott. - Con la firma di un 'patto' al cibosano e contro gli sprechi sottoscritto dai sindaci di oltre 100citta' "oggi, si avvera un sogno". Il sindaco di Milano,Giuliano Pisapia esprime tutta la sua soddisfazione per averraggiunto questo primo obiettivo. Che, come spiega durante ilsuo intervento alla cerimonia della firma del "Milan Urban FoodPolicy Pact" "non e' un punto di arrivo ma e' l'inizio di unanuova grande sfida". Questo patto costituisce una delleprincipali eredita' di Expo 2015 e sara' consegnato domani,venerdi' 16 ottobre al segretario generale delle

(AGI) - Milano, 15 ott. - Con la firma di un 'patto' al cibosano e contro gli sprechi sottoscritto dai sindaci di oltre 100citta' "oggi, si avvera un sogno". Il sindaco di Milano,Giuliano Pisapia esprime tutta la sua soddisfazione per averraggiunto questo primo obiettivo. Che, come spiega durante ilsuo intervento alla cerimonia della firma del "Milan Urban FoodPolicy Pact" "non e' un punto di arrivo ma e' l'inizio di unanuova grande sfida". Questo patto costituisce una delleprincipali eredita' di Expo 2015 e sara' consegnato domani,venerdi' 16 ottobre al segretario generale delle Nazioni UniteBan Ki-moon. Alla cerimonia, in corso a palazzo Reale, sonopresenti oggi 84 sindaci delle citta' firmatarie che siimpegnano "solennemente" ad attuare azioni concrete a livellolocale per contribuire a risolvere i problemi del Diritto alcibo sano e all'acqua per tutti". "Il patto tra sindaci per lepolitiche alimentari sara' una delle piu' importanti eredita'di Expo - ha sottolineato Pisapia ricordando che la fame e ladenutrizione sono lontane dall'essere debellate e che ci sono"1,3 mld di tonnellate di sprechi alimentari ogni anno. "Isindaci delle grandi citta' hanno deciso di agire - continuaPisapia - di passare dalle parole ai fatti. Mettere a sistemale politiche sull'alimentazione. L'accesso al cibo e' unimpegno comune". La sinergia tra le citta' e' la strada giustaper vincere la sfida: "creare una rete di citta' , con loscambio di buone pratiche e suggerimenti. Mi emoziona firmareoggi insieme ai rappresentanti di oltre 110 citta' del mondoBisogna proseguire sulla strada che ci ha portato a raggiungerequesto obiettivo. E pensare a un appuntamento fisso, che siaogni anno, o ogni due anni. Sara' uno strumento per restarecompetitivi". (AGI)