Papa destina offerte Padiglione S. Sede a profughi Giordania

(AGI) - CdV, 27 giu. - I fondi raccolti all'interno delPadiglione della Santa Sede a Expo Milano saranno destinati aibisogni dei bambini e delle famiglie di profughi presentiattualmente in Giordania: queste risultano essere le fasce piu'deboli colpite dal conflitto in Medio Oriente. Lo ha stabilitoPapa Francesco, annuncia il Pontificio Consiglio della Cultura,presieduto dal cardinale Gianfranco Ravasi (Commissario delpadiglione della Santa Sede a Expo). Secondo i dati a disposizione, la Giordania ospita almomento circa 700 mila profughi, che hanno abbandonato i loroPaesi di origine e le loro case. In particolare, i profughi

(AGI) - CdV, 27 giu. - I fondi raccolti all'interno delPadiglione della Santa Sede a Expo Milano saranno destinati aibisogni dei bambini e delle famiglie di profughi presentiattualmente in Giordania: queste risultano essere le fasce piu'deboli colpite dal conflitto in Medio Oriente. Lo ha stabilitoPapa Francesco, annuncia il Pontificio Consiglio della Cultura,presieduto dal cardinale Gianfranco Ravasi (Commissario delpadiglione della Santa Sede a Expo). Secondo i dati a disposizione, la Giordania ospita almomento circa 700 mila profughi, che hanno abbandonato i loroPaesi di origine e le loro case. In particolare, i profughiprovenienti dall'Iraq, al momento registrati, sono circa 50mila, dei quali oltre il 34% sono bambini. La somma raccolta al termine di Expo (ottobre), che verra'ripartita attraverso la Chiesa locale nelle aree dove iprofughi vengono ospitati, sara' destinata in particolare peril finanziamento di progetti nel campo dell'educazione e delsostegno alle prime necessita' delle famiglie. I visitatori del Padiglione della Santa Sede possonocontribuire lasciando un'offerta direttamente al termine delpercorso espositivo, oppure utilizzando le informazionidisponibili sia sul sito www.expoholysee.org, sia sul sito di"Cor Unum" www.corunumexpo.va, con la causale "La carita' delPapa per la Giordania". Un'immagine di Papa Francesco, con lafrase evangelica che da' il titolo al padiglione "Non di solopane... Dacci il nostro pane quotidiano", e che spiega il sensodella carita' cristiana come aiuto allo sviluppo integraledella persona, viene donata a tutti i visitatori all'uscita dalPadiglione. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it