National day Vietnam in un tripudio di colori e danze

(AGI) - Rho (Milano), 17 ott. - National day da incorniciareper il Vietnam che a Expo 2015 ha visto il giorno dedicato alPaese coincidere con "il quarantesimo anniversario dellaliberazione del Vietnam Sud e il settantesimo dell'unificazionedel Vietnam", ha affermato il ministro alla Cultura, Sport eTurismo, Hoang Tuan Anh, prendendo la parola nel corso dellacerimonia ufficiale dell'alzabandiera e dell'esecuzione degliinni nazionali. E' stata una giornata indubbiamente festosa ecolorata, arricchita dalle performance di numerosi gruppi dimusicisti e ballerini folkloristici, provenienti dalle miglioriscuole del Paese, che hanno indossato per l'occasione gli abititradizionali,

(AGI) - Rho (Milano), 17 ott. - National day da incorniciareper il Vietnam che a Expo 2015 ha visto il giorno dedicato alPaese coincidere con "il quarantesimo anniversario dellaliberazione del Vietnam Sud e il settantesimo dell'unificazionedel Vietnam", ha affermato il ministro alla Cultura, Sport eTurismo, Hoang Tuan Anh, prendendo la parola nel corso dellacerimonia ufficiale dell'alzabandiera e dell'esecuzione degliinni nazionali. E' stata una giornata indubbiamente festosa ecolorata, arricchita dalle performance di numerosi gruppi dimusicisti e ballerini folkloristici, provenienti dalle miglioriscuole del Paese, che hanno indossato per l'occasione gli abititradizionali, in un tripudio di giallo, arancione e rosa. ExpoMilano 2015, ha detto il ministro, "e' un evento importante perpromuovere gli scambi culturali e commerciali fra ipartecipanti: il tema di questa edizione, tra l'altro,coinvolge tutto il pianeta. Il Vietnam e' uno di quei Paesimaggiormente afflitti dai cambiamenti climatici, per questoviviamo con grande responsabilita' la nostra partecipazione. Leesportazioni vietnamite di riso e caffe' sono molto alte, maproduciamo anche gomma e frutta secca. Nel nostro padiglioneabbiamo scelto di essere rappresentati dal fiore di loto,simbolo della resistenza della nazione, e dall'acqua, originedella vita". Per il governo italiano ad accogliere ladelegazione e i numerosi vietamiti accorsi a Milano perl'occasione e' stata Barbara Degani, sottosegretario alministero dell'Ambiente, che ha posto l'accento sugli"eccellenti" rapporti tra Italia e Vietnam, rapporti che"affondano le radici nell'epoca post-coloniale, quando nelnostro Paese nacque un sentimento di solidarieta' per il lungoconflitto che ha segnato il continente asiatico. Gliinvestimenti italiani sono aumentati negli ultimi anni, maabbiamo ancora tanto da fare", ha proseguito Degani, secondo laquale il Vietnam "e' ormai proiettato verso il pieno sviluppo ea tal proposito l'Italia puo' offrire competenze eprofessionalita' di primo livello. L'Esposizione universale e'il contesto ideale per rafforzare la nostra amicizia".Terminati gli interventi ufficiali, le delegazioni hannoraggiunto prima Palazzo Italia e poi il padiglione vietnamita,uno dei piu' ammirati dell'intero panorama espositivo, sia perl'originalita' delle sue forme architettoniche sia perl'apprezzata cucina, che vanta una vasta varieta' dispecialita' gastronomiche. .