Ministero Salute: piu' frutta e meno sprechi in mense scolastiche

Rho (Milano) - Sensibilizzare gli istitutiscolastici a un maggior consumo di frutta e verdura e a unapiu' significativa riduzione delle eccedenze. Questi iprincipali obiettivi del ministero della Salute alla luce deidati emersi dall'Indagine conoscitiva sulla ristorazionescolastica in Italia - Relazione 2014. L'importanza dellanutrizione nelle scuole e' uno dei temi promossi dal ministeroin occasione dell'Expo Milano 2015. "Siamo soddisfatti deirisultati di questa prima indagine conoscitiva che ha coinvoltogli istituto scolastici", ha dichiarato Roberto Copparoni dellaDirezione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti ela nutrizione del

(AGI) - Rho (Milano), 23 giu. - Sensibilizzare gli istitutiscolastici a un maggior consumo di frutta e verdura e a unapiu' significativa riduzione delle eccedenze. Questi iprincipali obiettivi del ministero della Salute alla luce deidati emersi dall'Indagine conoscitiva sulla ristorazionescolastica in Italia - Relazione 2014. L'importanza dellanutrizione nelle scuole e' uno dei temi promossi dal ministeroin occasione dell'Expo Milano 2015. "Siamo soddisfatti deirisultati di questa prima indagine conoscitiva che ha coinvoltogli istituto scolastici", ha dichiarato Roberto Copparoni dellaDirezione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti ela nutrizione del Ministero della Salute. "Il dato positivo e'che il 73 per cento degli istituti - ha continuato - e' aconoscenza delle Linee di indirizzo nazionali per laristorazione scolastica. La nota dolente e' la presenza didiscrepanze tra le regioni e anche tra le citta' di una stessaregione". Altro dato negativo e' lo scarso consumo di frutta almomento dello spuntino, previsto solo nel 28 per centodell'istituto. "Su questo punto vogliamo favorire una maggioreinformazione e sensibilizzazione", ha sottolineato Copparoni."Altro tema importante - ha proseguito e' quello delleeccedenze. Anche se sono state riscontrate nel 58 per centodelle scuole, il nostro obiettivo e' quello di promuovere unamaggiore riduzione delle eccedenze per ridurre i costi,specialmente in questo momento di crisi". .