Italia-Emirati: Sace firma a Expo 2 accordi per imprese italiane

(AGI) - Milano, 20 ott. - In occasione del National Day degliEmirati Arabi Uniti in Expo, Alessandro Castellano,amministratore delegato di Sace ha firmato due importantiaccordi che aprono nuove opportunita' di export per le impreseitaliane negli EAU. Il primo accordo di collaborazione riguarda SACE e la DubaiAviation City Corporation (DACC) destinato a sostenere export einvestimenti di imprese italiane coinvolte nel progetto DubaiSouth, area di 145 chilometri quadrati che ospitera' il nuovoaeroporto internazionale Al Maktoum e Expo Dubai 2020. Allaluce delle importanti opportunita' offerte da Dubai South, unodei progetti piu' ambiziosi dell'Emirato,

(AGI) - Milano, 20 ott. - In occasione del National Day degliEmirati Arabi Uniti in Expo, Alessandro Castellano,amministratore delegato di Sace ha firmato due importantiaccordi che aprono nuove opportunita' di export per le impreseitaliane negli EAU. Il primo accordo di collaborazione riguarda SACE e la DubaiAviation City Corporation (DACC) destinato a sostenere export einvestimenti di imprese italiane coinvolte nel progetto DubaiSouth, area di 145 chilometri quadrati che ospitera' il nuovoaeroporto internazionale Al Maktoum e Expo Dubai 2020. Allaluce delle importanti opportunita' offerte da Dubai South, unodei progetti piu' ambiziosi dell'Emirato, Sace ha messo adisposizione di DACC una linea di credito da 1 miliardo di eurodestinata all'acquisto di beni e servizi di imprese italiane. "Siamo orgogliosi di firmare a Expo Milano 2015 un accordoche apre importanti opportunita' per le nostre imprese,soprattutto di piccola e media dimensione, in uno dei maggioriprogetti di investimento degli Emirati - ha dichiarato Castellano -. Dubai South interessa una varieta' di settori incui il Made in Italy ha maturato competenze straordinarie chesiamo certi troveranno impiego nella nuova area metropolitanadi Dubai, citta' in cui Sace inaugurera' a breve un proprioufficio". Il secondo accordo di collaborazione riguarda SACE eAbu Dhabi Ports, la societa' che gestisce lo sviluppo dei portie delle zone industriali nell'emirato di Abu Dhabi, per ilrafforzamento delle loro relazioni commerciali e perl'individuazione di nuove opportunita' di business per leimprese italiane. L'intesa prevede la valutazione di importanti progetti perle aziende italiane nell'Emirato di Abu Dhabi, in particolare,riguardo allo sviluppo del Khalifa Port, il porto di Abu Dhabie della free zone di Kizad. "Khalifa Port e' espressione dellastrategia di diversificazione economica e industrialedell'Emirato di Abu Dhabi, a cui le imprese italiane possonocontribuire con le competenze maturate in settori chiave perl'economia emiratina - ha dichiarato Alessandro Castellano,amministratore delegato di SACE -. L'accordo firmato oggi conAbu Dhabi Ports apre nuove importanti opportunita' di crescitaper il Made in Italy negli EAU, dove le nostre impreseesportano 5 miliardi di euro di beni e servizi." Gli MoU,firmati rispettivamente da Khalifa Suhail Al Zaffin, presidenteesecutivo della DACC e dal Capitano Mohamed Juma Al-Shamisiamministratore delegato di Abu Dhabi Ports, alla presenza delMinistro dell'Economia degli EAU, Sultan Bin Saeed Al Mansouri,e del ministro dello Sviluppo Economico italiano, FedericaGuidi, intendono rafforzare gli scambi commerciali e leopportunita' di business tra l'Italia e gli Emirati ArabiUniti. (AGI).