Expo: intesa Anci-Regione Sardegna per promuovere eccellenze

(AGI) - Cagliari, 1 lug. - Promuovere la Sardegna a 360 gradicon un articolato programma di eventi nel centro di Milano inoccasione dell'Expo: e' l'obbiettivo del protocollo d'intesasiglato oggi fra Regione, Anci e otto Comuni capofilarappresentanti di tutte le province dell'isola. Sono previsteesposizioni delle eccellenze produttive con particolareriferimento ai temi dell'esposizione mondiale in corso dal 1maggio per sei mesi a Milano: nutrizione, alimentazione,energia per la vita. L'accordo e' stato siglato dall'assessoreregionale al Turismo, Artigianato e Commercio, FrancescoMorandi, dal presidente di Anci Sardegna Pier Sandro Scano edai rappresentanti degli otto

(AGI) - Cagliari, 1 lug. - Promuovere la Sardegna a 360 gradicon un articolato programma di eventi nel centro di Milano inoccasione dell'Expo: e' l'obbiettivo del protocollo d'intesasiglato oggi fra Regione, Anci e otto Comuni capofilarappresentanti di tutte le province dell'isola. Sono previsteesposizioni delle eccellenze produttive con particolareriferimento ai temi dell'esposizione mondiale in corso dal 1maggio per sei mesi a Milano: nutrizione, alimentazione,energia per la vita. L'accordo e' stato siglato dall'assessoreregionale al Turismo, Artigianato e Commercio, FrancescoMorandi, dal presidente di Anci Sardegna Pier Sandro Scano edai rappresentanti degli otto Comuni capofila: Cagliari,Sassari, Nuoro, Oristano, Olbia, Tortoli', Villacidro eIglesias. L'assessore regionale al Turismo Francesco Morandi, nelsottolineare come i territori debbano essere protagonisti nellapromozione dell'Isola all'Expo, ha spiegato che la Regionefinanziera' il programma con circa 330 mila euro. Inparticolare sono previsti 30.000 euro per ciascun comunecapofila delle otto aree individuate. "Il sistema dei comuni",ha spiegato l'esponente della Giunta, "rappresenta una retestraordinaria per promuovere ambiente, cultura, storia eidentita' dell'isola". Morandi ha inoltre ricordato comeoccorra puntare sui territori "in maniera non casuale mastrutturata" facendo leva, in particolare, sui temi dellaqualita' delle produzioni agroalimentari, dell'eccellenzaambientale dell'innovazione sostenibile e della qualita' delvita. Il presidente dell'Anci Sardegna Pier Sandro Scano haricordato come l'iniziativa si inserisca nell'ambito di quellanazionale "Anci per Expo" mettendo in evidenza come"coinvolgere i sistemi territoriali rappresenti una sfida nonsemplice ma meritevole di impegno". Scano ha spiegato che lapresenza dei comuni sardi a Milano, in una luogo ancora dadefinire, si articolera' in quattro moduli. Il primo del 23 al26 luglio vedra' protagonista la macro area del Cagliaritano edel Sulcis-Iglesiente, il secondo dal 10 al 13 settembreOristanese e Medio Capidano, il terzo dal 14 al 17 settembreNuorese e Ogliastra e il quarto dal primo al 4 ottobre ilSassarese e la Gallura. (AGI) - Cagliari, 30 giu. - Gli amministratori localipresenti alla firma del protocollo di intesa hanno illustrato iprincipali temi sui quali vertera' la loro partecipazioneall'Expo. La macroarea che comprende il Sassarese e la Gallura- ha spiegato l'assessore al turismo del Comune di SassariMonica Spanedda - puntera' su un percorso che valorizza icinque sensi e le quattro stagioni con l'obiettivo di'destagionalizzare' la proposta turistica non solo del NordSardegna ma di tutta l'Isola. L'Ogliastra e il Nuorese -secondo quanto ha spiegato il sindaco di Tortoli' MassimoCannas - intende valorizzare soprattutto la qualita' ambientale e i centri di eccellenza riconosciuti in ambito internazionaleper la longevita' (le cosiddette 'blue zone'). L'Oristanese -ha spiegato il primo cittadino di Oristano Massimo Tendas -puntera' oltre che sull'enogastronomia anche sull'immagine deiGiganti di Mont'e Prama e operera' assieme al Medio Campidanoche invece intende valorizzare, tre le altre cose, le bellezzedella costa arburese. L'area di Cagliari e delSulcis-Iglesiente sara' la prima a presentarsi a Milano chepromuovera' la Sardegna a Expo con serate caratterizzate daaperitivi con prodotti tipici lacali combinati con musica diqualita', come ha spiegato il vice sindaco di Iglesisas SimoneFranceschi. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it