Convegno Polizia alimentazione e sport, "mai fare da soli"

(AGI) - Rho (Milano), 8 giu. - Alimentazione, nutrienti,integratori, sport: mai fare da soli. E' questo il monito chearriva dagli esperti riuniti oggi a Expo dalla Polizia di Statoper un pomeriggio di riflessione sulle connessioni tra regimealimentare e sport di alto livello. L'invito ad affidarsisempre a uno specialista, tanto nella definizione della dieta,quanto dell'eventuale necessita' farmacologia o di apporti dinutrienti va tanto nella direzione della salute in sensostretto, quanto, almeno negli ultimi due casi, in quella dellanecessita' di non incorrere nel doping. Il direttore tecnicodel settore acquatico dei gruppi sportivi

(AGI) - Rho (Milano), 8 giu. - Alimentazione, nutrienti,integratori, sport: mai fare da soli. E' questo il monito chearriva dagli esperti riuniti oggi a Expo dalla Polizia di Statoper un pomeriggio di riflessione sulle connessioni tra regimealimentare e sport di alto livello. L'invito ad affidarsisempre a uno specialista, tanto nella definizione della dieta,quanto dell'eventuale necessita' farmacologia o di apporti dinutrienti va tanto nella direzione della salute in sensostretto, quanto, almeno negli ultimi due casi, in quella dellanecessita' di non incorrere nel doping. Il direttore tecnicodel settore acquatico dei gruppi sportivi della Polizia diStato, Angelo Lorenzini, ha provato a spiegare ai giovanipresenti in sala quanto una corretta alimentazione siasufficiente per avere tutto cio' che serve: "sconsiglio gliintegratori - ha detto -, e consiglio una correttaalimentazione che mantenga le corrispondenze giuste in cinquepasti al giorno, tre principali e due snack. La cosa piu'importante - ha aggiunto - e' che non bisogna improvvisareperche' si commettono errori. Per esempio e' sbagliato mangiarepochi carboidrati e questo ora e' un problema sociale perche'le diete iperproteiche sono una moda. Come per gli integratori,dietro ai quali c'e' una grande business, ma se facciamoattivita' fisica e ci alimentiamo bene non se ne ha il bisogno.Piu' che andare a cercare un integratore - ha concluso ilmedico - mi preoccuperei di avere un buon ortofrutticolo". "Aigiovani a Milanello - ha spiegato invece il mediconutrizionista con collaborazioni al Milan e al Real MadridFrancesco Avaldi - diciamo di scegliere dei colori e poi diandarli a cercare nel buffet sempre ricco di frutta e verdura edi metterli nel piatto. Questo perche' il piatto migliore e'sempre molto colorato. In questo modo cerchiamo di incentivarlia una nutrizione sana, che ha alla base aspetti scientifici, mache sia anche emozionale". A introdurre la conferenza e' statoil questore di Milano, Luigi Savina, che ha spigato come si siavoluto cogliere il tema di Expo, "legato appuntoall'alimentazione, per andare ad indagare un aspetto, quellolegato allo Sport, in cui la Polizia di Stato vanta la lungatradizione dei Gruppi sportivi - Fiamme Oro. Tra i relatorianche la presidente di Federfarma, Annarossa Racca, che hainvitato a "chiedere sempre a medici e farmacisti. Maiaffidarsi a Internet - ha detto - dove 7 farmaci su 10 sonofalsi perche' o non contengono il principio attivo, o locontengono in quantita' sbagliate". Dall'appuntamento e'arrivato anche un omaggio all'ex capo della Polizia di Stato,Antonio Manganelli: lo chef Filippo La Mantia ha infattidedicato al funzionario scomparso nel 2013 una delle sue'invenzioni', vale a dire il pesto di agrumi ottenuto con polpadi arancio, basilico, acciughe, capperi e olio di oliva. "E'poco calorico e salutare - ha spiegato - e rappresenta in se'l'inverno e l'estate perche' l'arancia e' un frutto invernalema dissantante. Lo dedico a una persona che ho conosciutoattraverso il cibo - ha spiegato - e che mi ha fatto riscoprirela giustizia". .