Usa: aziende detengono all'estero utili per 2. 100 mld dlr

(AGI) - Roma, 4 mar. - Nel 2014 e' salito a 2.100 miliardi didollari l'ammontare degli utili detenuti all'estero dalleaziende statunitensi. Nel gergo aziendale si chiama"ottimizzazione fiscale", un eufemismo per definire iltrasferimento della propria sede fiscale in nazioni dall'erariomeno esoso, come l'Irlanda che, prima del giro di vite impostodalla Ue, consentiva ai giganti della Silicon Valley ditraslocare a Dublino per poi spostare la proprio ragionesociale in qualche paradiso fiscale esotico. Sono infattisoprattutto le compagnie del settore tecnologico a sottrarre lesomme maggiori all'Internal Revenue Service (Irs). .

(AGI) - Roma, 4 mar. - Nel 2014 e' salito a 2.100 miliardi didollari l'ammontare degli utili detenuti all'estero dalleaziende statunitensi. Nel gergo aziendale si chiama"ottimizzazione fiscale", un eufemismo per definire iltrasferimento della propria sede fiscale in nazioni dall'erariomeno esoso, come l'Irlanda che, prima del giro di vite impostodalla Ue, consentiva ai giganti della Silicon Valley ditraslocare a Dublino per poi spostare la proprio ragionesociale in qualche paradiso fiscale esotico. Sono infattisoprattutto le compagnie del settore tecnologico a sottrarre lesomme maggiori all'Internal Revenue Service (Irs). .