Ue: Renzi, no cappello in mano, ora partita in Italia

(AGI) - Roma, 28 giu. - "La partita si sposta dall'Europaall'Italia". Cosi' il premier Matteo Renzi, facendo il puntocon i suoi, ha sottolineato che in Europa "abbiamo fatto capireche siamo un Paese forte, che non va con il cappello in mano masi fa rispettare". Ora pero' "la palla e' tutta nel nostro campo. Tocca a noiin Italia fare le riforme se vogliamo la flessibilita'dall'Europa". (AGI).

(AGI) - Roma, 28 giu. - "La partita si sposta dall'Europaall'Italia". Cosi' il premier Matteo Renzi, facendo il puntocon i suoi, ha sottolineato che in Europa "abbiamo fatto capireche siamo un Paese forte, che non va con il cappello in mano masi fa rispettare". Ora pero' "la palla e' tutta nel nostro campo. Tocca a noiin Italia fare le riforme se vogliamo la flessibilita'dall'Europa". (AGI).