Papa: Enciclica, hanno salvato le banche e non i deboli

(AGI) - CdV, 18 giu. - Papa Francesco critica "il salvataggioad ogni costo delle banche", compiuto "facendo pagare il prezzoalla popolazione, senza la ferma decisione di rivedere eriformare l'intero sistema". Tutto questo, scrivenell'Enciclica, "riafferma un dominio assoluto della finanzache non ha futuro e che potra' solo generare nuove crisi dopouna lunga, costosa e apparente cura". La "Laudato si'" afferma la necessita' di un profondocambiamento nell'ordine economico. "Oggi, pensando al benecomune, abbiamo bisogno in modo ineludibile che la politica el'economia, in dialogo, si pongano decisamente al serviziodella vita, specialmente della vita

(AGI) - CdV, 18 giu. - Papa Francesco critica "il salvataggioad ogni costo delle banche", compiuto "facendo pagare il prezzoalla popolazione, senza la ferma decisione di rivedere eriformare l'intero sistema". Tutto questo, scrivenell'Enciclica, "riafferma un dominio assoluto della finanzache non ha futuro e che potra' solo generare nuove crisi dopouna lunga, costosa e apparente cura". La "Laudato si'" afferma la necessita' di un profondocambiamento nell'ordine economico. "Oggi, pensando al benecomune, abbiamo bisogno in modo ineludibile che la politica el'economia, in dialogo, si pongano decisamente al serviziodella vita, specialmente della vita umana", spiega Francesconel testo pubblicato oggi. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it