Naufragio nel Canale di Sicilia, 18 morti e 76 salvi

(AGI) - Palermo, 5 dic. - I cadaveri di 18 immigrati sono statirecuperati da motovedette della Guardia costiera che, conl'intervento anche della nave "Etna" della Marina militare,hanno soccorso altri 76 profughi che viaggiavano su un gommonenel Canale di Sicilia, a 40 miglia a Nord di Tripoli e 150miglia a Sud di Lampedusa. E' il primo naufragio da quando e'iniziata l'operazione europea "Triton" ed e' finita quellaitaliana "Mare nostrum". In zona proseguono le ricerche dieventuali dispersi. Le motovedette CP302 e CP309 sbarcherannole salme a Porto Empedocle (Agrigento). Altre due imbarcazionicariche di

(AGI) - Palermo, 5 dic. - I cadaveri di 18 immigrati sono statirecuperati da motovedette della Guardia costiera che, conl'intervento anche della nave "Etna" della Marina militare,hanno soccorso altri 76 profughi che viaggiavano su un gommonenel Canale di Sicilia, a 40 miglia a Nord di Tripoli e 150miglia a Sud di Lampedusa. E' il primo naufragio da quando e'iniziata l'operazione europea "Triton" ed e' finita quellaitaliana "Mare nostrum". In zona proseguono le ricerche dieventuali dispersi. Le motovedette CP302 e CP309 sbarcherannole salme a Porto Empedocle (Agrigento). Altre due imbarcazionicariche di extracomunitari sono state assistite in queste oreda navi della Marina. La "Driade" ha prelevato 100 persone e la"Cigala Fulgosi" altre 102. (AGI).