Mers: ancora un morto in Corea del Sud, e' il quindicesimo

(AGI) - Seul, 14 giu. - Quindicesima vittima della Mers inCorea del Sud, dove la sindrome respiratoria ha colpito finora145 persone. L'ultimo decesso e' quello di un uomo di 62 anni,morto nella citta portuale di Busan. La Mers gli era statadiagnosticata lo scorso 7 giugno al Samsung Medical Centre diSeul, epicentro dell'infenzione con oltre 70 casei. Frattanto,il ministero della Sanita' ha confermato che altre 7 personesono state contagiate. Quattro di loro nello stesso SamsungMedical Centre di Seul, uno dei piu' grandi ospedali del Paese,un altro e' un paramedico che aveva partecipato

(AGI) - Seul, 14 giu. - Quindicesima vittima della Mers inCorea del Sud, dove la sindrome respiratoria ha colpito finora145 persone. L'ultimo decesso e' quello di un uomo di 62 anni,morto nella citta portuale di Busan. La Mers gli era statadiagnosticata lo scorso 7 giugno al Samsung Medical Centre diSeul, epicentro dell'infenzione con oltre 70 casei. Frattanto,il ministero della Sanita' ha confermato che altre 7 personesono state contagiate. Quattro di loro nello stesso SamsungMedical Centre di Seul, uno dei piu' grandi ospedali del Paese,un altro e' un paramedico che aveva partecipato il 7 giugno altrasporto del un malato di Mers ora deceduto a Busan, mentregli altri due si segnalano nelle citta' di Daejeon, nel centrodella Corea del Sud, e Hwaseong, a circa 43 chilometri a sud diSeul. L'ospedale Samsung ha deciso di sospendere quasi deltutto le sue attivita' per limitare il contagio: non accettapiu' ricoveri e ha congelato le operazioni chirurgiche eccettoquelle urgenti, fino al 24 giugno. IL presidente dellastruttura sanitaria, Song Jae-Hoon, ha espresso "le scuse piu'sentite e il rincrescimento a tutte le persone che sono stateinfettate in ospedale e a quelle al momento sottoposte aquarantena". (AGI).