Europa League: Russia amara per il Torino, Zenit vince 2-0

(AGI) - Roma, 12 mar. - L'impresa di Bilbao e' lontana. Questavolta il Torino torna da San Pietroburgo con una pesantesconfitta per 2-0 contro lo Zenit di Villas-Boas. E dire cheper mezzora i granata controllano, anche senza troppesofferenze, la spinta di Hulk e compagni, poi, pero', il falloinutile di Benassi che e' gia' ammonito. Entra con troppadecisione in scivolata su Witsel e si fa espellere. E da quelmomento la partita prende una nuova piega, nettamente faorevoleper uno Zenit che, gia' padrone del campo, con l'uomo in piu'ci mette quattro minuti a

(AGI) - Roma, 12 mar. - L'impresa di Bilbao e' lontana. Questavolta il Torino torna da San Pietroburgo con una pesantesconfitta per 2-0 contro lo Zenit di Villas-Boas. E dire cheper mezzora i granata controllano, anche senza troppesofferenze, la spinta di Hulk e compagni, poi, pero', il falloinutile di Benassi che e' gia' ammonito. Entra con troppadecisione in scivolata su Witsel e si fa espellere. E da quelmomento la partita prende una nuova piega, nettamente faorevoleper uno Zenit che, gia' padrone del campo, con l'uomo in piu'ci mette quattro minuti a passare in vantaggio. Poi, inapertura di ripresa il raddoppio russo. Zenit subito pericolosoal 3' con Rondon, al quale risponde Padelli deviando con ipiedi in corner. I padroni di casa spingono, ma il Torino sidifende con ordine. Al 12', pero', Benassi e' costretto adatterrare Hulk per impedirgli di approfittare di una ripartenzaed e' ammonito. Al 16' bella discesa di Darmian sulla destrache poi prova un cambio di campo, cercando in area sullasinistra El Kaddouri, ma Lodigyn blocca in presa aerea. Al 25'punizione dalla trequarti sinistra per lo Zenit con Danny chemette in mezzo ma Molinaro respinge. Due giri d'orologio e lapartita si fa piu' in salita per la banda di Ventura. Contattotra Benassi in scivolata su Witsel, secondo giallo per ilgranata e Torino in dieci. Un fallo inutile in una zona delcampo lontana dalla porta granata. Al 33' Ventura cambiaassetto alla squadra, mettendo dentro Vives per Martinez. Falloda ammonizione di Javi Garcia su El Kaddouri, era diffidato esaltera' il match di ritorno. Al 38' lo Zenit sblocca ilrisultato. Tiro dal vertice destro di Smolnikov, Padellirespinge in tuffo e Glik - che scivola - non riesce adallontanare la palla. E' quasi un rigore per Witsel che mettein fondo alla rete per l'1-0 dei russi. Il Torino sembraaccusare il colpo e in difesa rischia molto. Per fortuna che al37' Rondon si trovi in fuorigioco quando va in gol, evitandocosi' il doppio svantaggio. Per fortuna dopo 1' di recupero sitorna negli spogliatoi senza che il risultato peggiori. Alrientro in campo, problema muscolare per Vives e Toro in novein attesa della sostituzione e meno male che Padelli dice di nocon i piedi ad una botta a colpo sicuro di Hulk. Al 7' entraFarnerud. Lo Zenit e' padrone del campo ed un minuto piu' tardiraddoppia con Criscito, lesto a ribattere in gol la pallarimbalzata sul palo sul tiro di Hulk. Al 12' l'attaccantebrasiliano prova la conclusione direttamente su calcio dipunizione da 25 metri. La palla rimbalza davanti a Padelli chela blocca. Al 20' punizione dalla sinistra di Molinaro a cacciadella testa di Glik, ma Lodigyn respinge con i pugni. Al 29',Giampiero ventura si gioca l'unica carta rimastagli adisposizione, toglie un poco incisivo Quagliarella e mandadentro Maxi Lopez, nella speranza di segnare quel gol tantoimportante in ottica ritorno. Prima sostituzione perVillas-Boas, invece, al 36' con Ryazantsev al posto di Shatov.Al 45', su un tiro che si alza a candela di El Kaddouri,pasticcia la difesa e Max Lopez prova la conclusione, ma undifensore spazza via con la porta vuota. Poi l'argentino unminuto dopo - di tacco - manda al tiro Farnerud che non trovala porta. Finisce 2-0 per lo Zenit e adesso il ritornoall'Olimpico di Torino tra otto giorni, dove i granata devonocercare una nuova impresa se vogliono proseguire il sognoeuropeo. .