Euro2016: Uefa, stampa croata, confermato -1 per svastica

(AGI) - Roma, 18 set. - Niente da fare per la Croazia: l'Uefaha respinto il ricorso e confermato il punto di penalizzazioneda scontare nel girone H - lo stesso dell'Italia - diqualificazione a Euro2016. Manca l'ufficialita' ma per ilquotidiano "Jutarnij List" il tentativo della Federcalciocroata non e' andato a buon fine. L'Uefa aveva punito lanazionale croata con un punto di penalizzazione in classifica,due partite a porte chiuse, 100mila euro di multa e il divietodi disputare altre gare casalinghe delle qualificazioni aEuro2016 allo Stadion Polijud per la svastica tracciatanell'impianto di Spalato

(AGI) - Roma, 18 set. - Niente da fare per la Croazia: l'Uefaha respinto il ricorso e confermato il punto di penalizzazioneda scontare nel girone H - lo stesso dell'Italia - diqualificazione a Euro2016. Manca l'ufficialita' ma per ilquotidiano "Jutarnij List" il tentativo della Federcalciocroata non e' andato a buon fine. L'Uefa aveva punito lanazionale croata con un punto di penalizzazione in classifica,due partite a porte chiuse, 100mila euro di multa e il divietodi disputare altre gare casalinghe delle qualificazioni aEuro2016 allo Stadion Polijud per la svastica tracciatanell'impianto di Spalato lo scorso 12 giugno, in occasione delmatch di qualificazione agli Europei del 2016 contro l'Italiaterminato 1-1. La Croazia resta al terzo posto nel girone H con14 punti, dietro Italia (18 pt) e Norvegia (16 pt). Adesso c'e'anche l'ufficialita': respinto 'in toto' il ricorso dellaCroazia. La commissione d'appello dell'Uefa ha confermato ilpunto di penalizzazione, l'obbligo di giocare due garecasalinghe a porte chiuse, il divieto di utilizzare lo stadiodi Spalato fino alla fine delle qualificazioni a Euro2016 e lamulta di 100 mila euro. .