Borse europee: chiudono in calo, pesano Portogallo e Italia

(AGI) - Roma, 10 lug. - La crisi del Banco Espirito Santo, ilprincipale istituto di credito portoghese, e i preoccupantidati sulla produzione industriale in Francia e Italia spingonole borse europee a una chiusura in deciso calo. Tonfo per laborsa di Lisbona, che cede il 4,18% a causa del crollo di BancoEspirito Santo, giu' di oltre il 17%. Atene perde l'1,77% dopoun'asta di titoli che ha attratto una domanda deludente. Il Daxdi Francoforte perde l'1,52% a 9.659,13 punti, l'Ftse 100 diLondra segna -0,68% a 6.672,37 punti, il Cac 40 di Parigiarretra dell'1,34%

(AGI) - Roma, 10 lug. - La crisi del Banco Espirito Santo, ilprincipale istituto di credito portoghese, e i preoccupantidati sulla produzione industriale in Francia e Italia spingonole borse europee a una chiusura in deciso calo. Tonfo per laborsa di Lisbona, che cede il 4,18% a causa del crollo di BancoEspirito Santo, giu' di oltre il 17%. Atene perde l'1,77% dopoun'asta di titoli che ha attratto una domanda deludente. Il Daxdi Francoforte perde l'1,52% a 9.659,13 punti, l'Ftse 100 diLondra segna -0,68% a 6.672,37 punti, il Cac 40 di Parigiarretra dell'1,34% a 4.301,26 punti, l'Ftse Mib scivoladell'1,9% a 20.488,75 punti, l'Ibex di Madrid scende dell'1,98%a 10.533,6 punti. (AGI).