Airbus: ex di Lubitz, "disse tutti conosceranno mio nome"

(AGI) - Berlino, 28 mar. - "Un giorno faro' qualcosa checambiera' l'intero sistema e tutti sapranno il mio nome e se loricorderanno": e' la frase che il co-pilota dell'A320precipitato disse l'anno scorso alla fidanzata 26enne Maria W.,secondo quanto lei stessa ha raccontato in un'intervista allaBild in cui ha anche fornito dettagli sui problemi mentali diAndreas Lubitz. L'ex fidanzata del pilota 27enne, un'assistente di bordodella Germanwings, ha spiegato di essersi ricordata di quellafrase dopo aver appreso della tragedia. Secondo quantoriferisce il tabloid tedesco, Maria W. aveva volato con ilpilota su tratte

(AGI) - Berlino, 28 mar. - "Un giorno faro' qualcosa checambiera' l'intero sistema e tutti sapranno il mio nome e se loricorderanno": e' la frase che il co-pilota dell'A320precipitato disse l'anno scorso alla fidanzata 26enne Maria W.,secondo quanto lei stessa ha raccontato in un'intervista allaBild in cui ha anche fornito dettagli sui problemi mentali diAndreas Lubitz. L'ex fidanzata del pilota 27enne, un'assistente di bordodella Germanwings, ha spiegato di essersi ricordata di quellafrase dopo aver appreso della tragedia. Secondo quantoriferisce il tabloid tedesco, Maria W. aveva volato con ilpilota su tratte europee per cinque mesi lo scorso anno e inquel periodo avevano avuto una relazione sentimentale. Per lagiovane, "se Lubitz ha fatto schiantare deliberatamente l'aereoe' perche' si rendeva conto che a causa dei suoi problemi disalute il suo grande sogno di un lavoro alla Lufthansa comepilota sul lungo raggio era praticamente irrealizzabile". La coppia si era separata, come ha spiegato Maria W.,perche' "era sempre piu' chiaro che Andreas aveva un problema".Di notte Lubitz aveva incubi, si svegliava all'improvviso eurlava "stiamo precipitando". (AGI)