TURCHIA: SALGONO A 78 DONNE ELETTE, PARLAMENTO SI TINGE DI ROSA

(AGI/AFP) - Ankara, 13 giu. - E' un Parlamento piu' rosa quellouscito dalle elezioni politiche in Turchia. Il numero delledonne elette, infatti, e' cresciuto da 50 a 78, portando cosi'il gentil sesso ad occupare il 14 per cento dei 550 seggi dellaGrande Assemblea Nazionale (nel 2007 rappresentavano il 9 percento). A fare la parte del leone sono state le candidatedell'Akp, il Partito della Giustizia e dello sviluppo delpremier, Recep Tayyp Erdogan: ben 45 elette, infatti,appartengono allo schieramento degli islamisti moderati. Ledonne, del resto, costituiscono il nocciolo duro dell'Akp, comeconfermato da

(AGI/AFP) - Ankara, 13 giu. - E' un Parlamento piu' rosa quellouscito dalle elezioni politiche in Turchia. Il numero delledonne elette, infatti, e' cresciuto da 50 a 78, portando cosi'il gentil sesso ad occupare il 14 per cento dei 550 seggi dellaGrande Assemblea Nazionale (nel 2007 rappresentavano il 9 percento). A fare la parte del leone sono state le candidatedell'Akp, il Partito della Giustizia e dello sviluppo delpremier, Recep Tayyp Erdogan: ben 45 elette, infatti,appartengono allo schieramento degli islamisti moderati. Ledonne, del resto, costituiscono il nocciolo duro dell'Akp, comeconfermato da tutti i sondaggi, secondo cui la grandemaggioranza delle elettrici turche (sono 25 milioni a frontedei 24,4 milioni di uomini) simpatizzano per la formazionedell'attuale premier. Da segnalare, fra le nuove deputate,anche la 'pasionaria' curda Leyla Zana, che ha scontato 10 annidi prigione per aver 'osato' prestare giuramento in curdoquando, nel 1991, fu la prima curda a mettere piede nelParlamento turco. Il fondatore della moderna Turchia, Mustafa Kemal Ataturk,concesse alle donne il diritto di voto fin dal 1934, 'battendo'cosi' molti Paesi europei, compresa l'Italia (dove le donnevotarono per la prima volta nel referendum costituzionale del 2giugno 1946). Malgrado questo record, il gap di rappresentanzatra i generi continua ad essere evidente ai vertici delleistituzioni. L'unica donna turca a ricoprire il ruolo di primoministro fu Tansu Ciller, che guido' degli esecutivi dicoalizione tra il 1993 e il 1996. (AGI)Rmi/Sar