Sicilia tra poli divisi e 'guastatori' di Salvini

(AGI) - Palermo, 30 mag. - Cinquantatre sfide nel turnoelettorale delle amministrative siciliane di domani e lunedi',alcune delle quali 'pesanti'. Dai due capoluoghi di provincia,Agrigento e Enna, a grossi Comuni, come Marsala, il piu'popoloso con i suoi oltre 80.000 abitanti, Gela, Milazzo eBarcellona Pozzo di Gotto. Non sono pochi i casi in cui i polisi presentano divisi. Nel centrosinistra alcune candidaturesegnano lacerazioni dolorose, come quella del candidato enneseWladimiro Crisafulli. E, poi, c'e' l'incognita leghista, con ilMovimento Noi Salvini che ha piazzato in varie citta' uominicome 'mine', pronti a far saltare

(AGI) - Palermo, 30 mag. - Cinquantatre sfide nel turnoelettorale delle amministrative siciliane di domani e lunedi',alcune delle quali 'pesanti'. Dai due capoluoghi di provincia,Agrigento e Enna, a grossi Comuni, come Marsala, il piu'popoloso con i suoi oltre 80.000 abitanti, Gela, Milazzo eBarcellona Pozzo di Gotto. Non sono pochi i casi in cui i polisi presentano divisi. Nel centrosinistra alcune candidaturesegnano lacerazioni dolorose, come quella del candidato enneseWladimiro Crisafulli. E, poi, c'e' l'incognita leghista, con ilMovimento Noi Salvini che ha piazzato in varie citta' uominicome 'mine', pronti a far saltare il banco e ad agire daguastatori. Come ad Agrigento, dove il Pd ha firmato il'pasticcio primarie' vinte da un politico vicino a Forza Italiae poi annullate, e dove Matteo Salvini schiera un veneto, MarcoMarcolin, classe 1957, di Montebelluna. Sette candidati sindaco e sedici liste per leamministrative di Agrigento. Per il centrosinistra e' in corsaCalogero Firetto, deputato regionale Udc dimessosi dalla caricadi primo cittadino della vicina Porto Empedocle. Sara'sostenuto da sette liste tra cui quelle del Ncd e del Pd.L'imprenditore Silvio Alessi, presidente dell'Akragas, cheaveva vinto le primarie celebrate insieme al Pd, poi tiratosiindietro, avra' l'appoggio di quattro liste. Seguono MarcoMarcolin, deputato della Lega Nord che si candida con la lista"Noi con Salvini"; Giuseppe Arnone, l'avvocato ex dirigente diLegambiente che riprova per la quarta volta a scalare Palazzodi Citta' con una lista civica; Giuseppe Di Rosa, consiglierecomunale uscente che si candida con una civica; Andrea Cirino,anche lui consigliere comunale uscente che si candida con ilsimbolo di Fratelli d'Italia; infine Emanuele Dalli Cardillo,candidato del Movimento 5 stelle dopo qualche dissenso internosul suo nome. Sono quattro i candidati a sindaco in corsa per le elezioniamministrative a Enna, dove scompare il simbolo del Partitodemocratico, dopo la querelle tra il Pd nazionale e quelloregionale sulla concessione a Mirello Crisafulli. Corre con lalista "Enna democratica", che ha un simbolo graficamente moltosimile a quello del Pd. Alle primarie l'esperto politico hatrionfato con il 73,7%. Gli altri candidati sindaco sonoMaurizio Dipietro sostenuto da tre liste: "Patto per Enna","Amare Enna" formata dagli ex autonomisti del Mpa, Enna Rinascelista che riunisce forze del centrodestra; Davide Solfato peril Movimento 5 stelle; infine Angelo Girasole per la lista"L'altra citta'" di area centrosinistra. Sono quattro i candidati sindaco di Marsala. In lizzaAntonino Angileri, Vito Armato, Alberto Di Girolamo e MassimoGrillo. Le liste dei candidati al consiglio comunale, invece,sono 15 per un totale di 400 aspiranti consiglieri. Angilerie' il candidato del Movimento 5 Stelle, mentre Armato corre conil movimento "Noi con Salvini". A sostenere Di Girolamo invecesono cinque liste: Partito socialista, Partito democratico,Cambiamo Marsala, Una Voce per Marsala e Democratici perMarsala. Otto liste, infine, a sostegno di Massimo Grillo: Udc,Futuro per Marsala, Progettiamo Marsala, Forza Marsala, AmareMarsala, Oltre i Colori, Sicilia Democratica eLiberaldemocratici per Marsala. Di Girolamo e' uscitovittorioso dalle primarie del Pd - del quale e' segretarioprovinciale. Ampio sostegno anche per il candidato Grillo cheha ottenuto il supporto di Luigi Giacalone (uscito sconfittodalle primarie del Pd). A sostenere Grillo anche esponenti delcentrodestra vicini a Forza Italia. Boom di candidati a Gela (Caltanissetta), dove undici sonogli spiranti a sindaco e 20 le liste presentate per un totaledi 600 concorrenti a seggio di consigliere comunale. Il sindacouscente Angelo Fasulo, del Pd, ha l'appoggio oltre che del suopartito, di Megafono, Gela Citta', Patto dei democratici per leriforme, Polo Civile popolare. Dopo la spaccatura interna,Forza Italia sara' rappresentata dal dirigente scolasticoGioacchino Pellitteri, alleato con Autonomisti per Gela,Moderati in rivoluzione e Partito liberale. Ma anche un altrocandidato, l'avvocato Lucio Greco, gode di simpatie tra gliiscritti a Forza Italia, e si presenta con le liste Un'AltraGela e Forza Gela. In corsa anche Peppe Di Dio, con Reset 4.0 eNuovi Orizzonti; Tonino Ventura con Rinascita Gelese; SaverioDi Blasi con Di Blasi sindaco di Gela; Antonio Giudice con Noicon Salvini; Domenico Messinese con il movimento 5 stelle;Giuseppe Cosenza con Il Popolo dei Forconi; Maurizio Melfa conRipartiamo da Zero e Elio Arancio con Siamo Gela. Anche tra isei candidati sindaco di Milazzo c'e' un uomo del movimento"Noi con Salvini". E' Pino Ragusi. Gioca un po' da outsidernella competizione elettorale, in cui gli altri candidati sonol'uscente Carmelo Pino, sostenuto dalle civiche MilazzoDemocratica, Citta' attiva e Milazzo Futura; Giovanni Formica,appoggiato da Pd, Pdr, e dalle civiche Ora Milazzo e Dem;Carmelo Formica, sostenuto da Udc, Psi e una civica; GiuseppeMarano della lista Milazzo Green; e Lorenzo Italiano, di uncartello che comprende Forza Italia e le civiche RilanciamoMilazzo, Italiano Sindaco, e Italiano per Milazzo. Sono cinque i candidati a sindaco per il Comune diBarcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Sono MariaTeresa Collica, sindaco uscente sostenuta da tre liste civiche"Avanti con fiducia", "Centrosinistra per il bene comune" e"Percorso democratico". Altro candidato a sindaco e' GiovanniMunafo' sostenuto dalla lista "Democratici con dignita'". Correa sindaco anche Giusi Turrisi sostenuto da Pd, SiciliaDemocratica e dalle liste civiche "Libera Barcellona", "Fuoridal coro" e "Direzione domani". Per l'area di centrodestra ilcandidato alla carica di sindaco e' Roberto Materia sostenutoda sette liste civiche: "Forza Barcellona Pozzo di Gotto","Partecipazione popolare", "Barcellona viva", "Niente paura","Unione e partecipazione", Nuova alleanza - direzione futuro" e"Alternativa nazionale #noicisiamo". Infine si e' candidatoanche Giuseppe Sottile che e' sostenuto da due liste:"Svegliamo Barcellona" e "Alleanza di centro destra". Sono sette i candidati ad Augusta, Comune sciolto perinfiltrazione mafiosa il 7 marzo del 2013, da tempo alle presecon la difficile gestione del problema dell'immigrazione,essendo tra le principali mete degli sbarchi. In corsa per lapoltrona di primo cittadino Cettina Di Pietro (Movimento 5Stelle), Antonino Di Silvestro (Popolo della Rete), MarcelloGuagliardo, (Nessun dorma), Niki Paci, (Civico 89, Noi per lacitta', Territorio unito, Attivamente, Prima Augusta), DomenicoMorello, (Sal, Azzurra, Impegno comune, Popolari per Augusta),Giambattista Totis, (Pd e Ricostruiamo l'orgogliodell'appartenenza), e Marco Stella (Lista Stella e CambiAugusta). (AGI).