REFERENDUM: SACRO CONVENTO ASSISI, SORELLA ACQUA BENE COMUNE

(AGI) - Roma, 7 giu. - "Sui quesiti referendari, non possiamo,con Francesco d'Assisi, non sottolineare che sorella acqua:Laudato sii, mi Signore, per sor Aqua la quale e' molto utile eumile e preziosa e casta (Cantico delle Creature) e' dono diDio all'uomo e alla terra ed e' quindi un bene comune". Loscrive sul sito www.sanfrancesco.org il Custode del SacroConvento di Assisi, padre Giuseppe Piemontese, che aggiunge:"Il pensare solo lontanamente che essa possa essere consideratadi proprieta' di qualcuno e' un'aberrazione. Altra cosa e' lagestione dell'acqua, che da parte dello Stato e dei pubblici

(AGI) - Roma, 7 giu. - "Sui quesiti referendari, non possiamo,con Francesco d'Assisi, non sottolineare che sorella acqua:Laudato sii, mi Signore, per sor Aqua la quale e' molto utile eumile e preziosa e casta (Cantico delle Creature) e' dono diDio all'uomo e alla terra ed e' quindi un bene comune". Loscrive sul sito www.sanfrancesco.org il Custode del SacroConvento di Assisi, padre Giuseppe Piemontese, che aggiunge:"Il pensare solo lontanamente che essa possa essere consideratadi proprieta' di qualcuno e' un'aberrazione. Altra cosa e' lagestione dell'acqua, che da parte dello Stato e dei pubbliciamministratori, va affrontata con lo sguardo rivoltoall'utilita' comune". Secondo padre Giuseppe: "Altri quesiti come il nucleare,insieme a quelli sull'acqua, pongono la riflessione non solosul piano di scelte immediate individuali o collettive, ma suquello piu' decisivo degli stili di vita. Scegliere unasocieta' senza l'uso dell'atomo o la gestione pubblicadell'acqua puo' essere una scelta avanzata e diresponsabilita', ma comporta per tutti la decisione di cambiarestile di vita, passando dallo spreco alla sobrieta', dalbenessere senza confini e a tutti i costi ad una vita semplice,che fa a meno di consumi inutili e riduce l'inquinamento. Lagioia della vita si fonda piu' sull'essere che sull'avere".(AGI)Cav