REFERENDUM: ROMANI, DANNO COLPA A NOI MA LEGHISTI HANNO VOTATO

(AGI) - Roma, 14 giu. - Il risultato del referendum non e' unasberla politica: la Lega sbaglia" perche' "sono andati a votareanche i loro elettori e i loro amministratori". Cosi' ilministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, commental'esito politico del referendum in un'intervista a 'La Stampa'.Il referendum, ha osservato Romani, "ha intercettato un mototrasversale ai partiti" ed e' per questo che "e' necessariofare scelte chiare per ripartire". E alla Lega dice: "bisognaritrovare l'orgoglio di appartenenza al centrodestra" e poi "e'necessario calibrare bene la nuova riforma fiscale". E suun'intervista a 'la Repubblica'

(AGI) - Roma, 14 giu. - Il risultato del referendum non e' unasberla politica: la Lega sbaglia" perche' "sono andati a votareanche i loro elettori e i loro amministratori". Cosi' ilministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, commental'esito politico del referendum in un'intervista a 'La Stampa'.Il referendum, ha osservato Romani, "ha intercettato un mototrasversale ai partiti" ed e' per questo che "e' necessariofare scelte chiare per ripartire". E alla Lega dice: "bisognaritrovare l'orgoglio di appartenenza al centrodestra" e poi "e'necessario calibrare bene la nuova riforma fiscale". E suun'intervista a 'la Repubblica' argomenta il si' al quesito sulnucleare: "alla fine il risultato conferma la linea che ilgoverno aveva gia' fatto propria" dopo Fukushima, e ricorda "lamoratoria varata in Cdm e l'abrogazione definitiva della leggeche consentiva la realizzazione di nuove centrali". Ilrisultato di ieri, ha aggiunto il ministro, "ora ci spinge adaccelerare" sulle rinnovabili. (AGI)Gav