REFERENDUM: MARINI, GRANDE PROVA DI PARTECIPAZIONE E DEMOCRAZIA

(AGI) - Perugia, 13 giu. - "C'e' un significato politico distraordinaria importanza dietro questi risultati: la prova daparte dei cittadini di una grande partecipazione democratica ela loro inequivocabile manifestazione di volonta' sul merito ditutti e quattro i quesiti referendari. Con l'Umbria che havoluto dare il suo contributo altrettanto chiaro e determinato,grazie alla grandissima partecipazione popolare che la poneoltre la media nazionale". La presidente della Regione Umbria,Catiuscia Marini, commenta cosi' l'esito del voto per ireferendum. "Ho sempre sostenuto, anche in questi ultimi giornidi campagna referendaria - ricorda - che il referendum

(AGI) - Perugia, 13 giu. - "C'e' un significato politico distraordinaria importanza dietro questi risultati: la prova daparte dei cittadini di una grande partecipazione democratica ela loro inequivocabile manifestazione di volonta' sul merito ditutti e quattro i quesiti referendari. Con l'Umbria che havoluto dare il suo contributo altrettanto chiaro e determinato,grazie alla grandissima partecipazione popolare che la poneoltre la media nazionale". La presidente della Regione Umbria,Catiuscia Marini, commenta cosi' l'esito del voto per ireferendum. "Ho sempre sostenuto, anche in questi ultimi giornidi campagna referendaria - ricorda - che il referendumrappresenta per i cittadini la massima opportunita' dipartecipazione democratica e che su questioni di enormerilevanza, come quelle che i referendum pongono, sia sempredoveroso assumere il parere degli elettori". "Con questo voto ?sottolinea Marini - i cittadini in prima persona hanno volutoesprimere la loro totale contrarieta' all'opzione nucleare percio' che riguarda la produzione di energia. Cosi' come hannovoluto ribadire che l'acqua debba restare patrimonio e benepubblico e debba essere garantito ad ogni cittadino il dirittod'accesso a questo bene. Quanto al quarto quesito, ebbene: sela legge e' uguale per tutti, non puo' esservi un legittimoimpedimento per alcuno". Quanto ai dati umbri, "mi faparticolarmente piacere ? afferma la presidente Marini - ilrisultato che viene dall'Umbria in termini di partecipazione alvoto e per i 'si'' ai quattro quesiti perche' dimostra la miapiena sintonia con l'elettorato umbro. Poco prima del voto,sostenendo e incoraggiando l'attivita' dei Comitati promotoridei referendum, avevo pubblicamente annunciato i miei quattrosi' convinti innanzitutto sulla base del merito delle questioniche i quesiti ponevano e, dunque, al di la' della letturapolitica che si voleva dare dei referendum". "Ringrazio leelettrici e gli elettori dell'Umbria per questa loro importantee significativa prova di democrazia e di partecipazione. E'evidente - conclude Marini - che a questo punto il Governo, cheattraverso suoi autorevoli esponenti anche ad urne aperte e condichiarazioni fuori luogo ha cercato fino all'ultimo dicondizionarne la partecipazione popolare, non puo' nonconsiderare gli aspetti politici che lo riguardano: il livellodi partecipazione al voto e la quantita' di 'si'' ai quesitidicono con chiarezza quanto distante sia questo Governo e lasua politica dall'orientamento della stragrande maggioranzadegli italiani". (AGI)Pg1/Mav