REFERENDUM: DOTTORINI (IDV), L'ITALIA SI RISVEGLIA DA UN INCUBO

(AGI) - Perugia, 13 giu. - "Oggi l'Italia si risveglia da unincubo. Si tratta di un evento storico con cui gli italiani siriappropriano della propria dignita' e del proprio futuro".Commenta cosi' l'esito dei referendum Oliviero Dottorini,capogruppo dell'Italia dei Valori al Consiglio regionaledell'Umbria, che ringrazia "le tante persone che con il proprioimpegno hanno contribuito al raggiungimento del quorum suiquattro referendum" riguardanti acqua pubblica, nucleare elegittimo impedimento. "Con una valanga di voti e nonostantel'oscuramento dell'informazione pubblica e delle reti Mediaset? afferma Dottorini - il nostro Paese manda un segnale chiaro einequivocabile

(AGI) - Perugia, 13 giu. - "Oggi l'Italia si risveglia da unincubo. Si tratta di un evento storico con cui gli italiani siriappropriano della propria dignita' e del proprio futuro".Commenta cosi' l'esito dei referendum Oliviero Dottorini,capogruppo dell'Italia dei Valori al Consiglio regionaledell'Umbria, che ringrazia "le tante persone che con il proprioimpegno hanno contribuito al raggiungimento del quorum suiquattro referendum" riguardanti acqua pubblica, nucleare elegittimo impedimento. "Con una valanga di voti e nonostantel'oscuramento dell'informazione pubblica e delle reti Mediaset? afferma Dottorini - il nostro Paese manda un segnale chiaro einequivocabile a chi in questi anni ha pensato di sottometterloa una visione padronale della democrazia e delle istituzioni,progettando con grande lucidita' e coraggio un futuro piu'giusto e sostenibile. Questa ? aggiunge - non e' una vittoriasoltanto di Italia dei Valori e Forum per l'acqua, che perprimi hanno creduto nella possibilita' di riscatto del popoloitaliano, raccogliendo da soli le firme sui quesitireferendari. Questo ? sottolinea Dottorini - e' il colpo direni di un Paese che, al di la' degli schieramenti e delleappartenenze politiche, ha compreso che la posta in gioco eratroppo alta per essere lasciata nelle mani di chi ha comeobiettivo unico il proprio tornaconto personale e gli interessidei grandi gruppi economici. Adesso - conclude - si apronoscenari nuovi: oggi ci siamo regalati la bella speranza in unfuturo di democrazia, di rispetto ambientale e di giustizia".(AGI)Pg1/Mav