Maroni, da 1/6 tutto cambia, FI non potra' far finta

(AGI) - Rho (Milano), 28 mag. - "Bisogna guardare al futuro:non puo' essere che nulla cambia e che Berlusconi siri-candidera' nel 2018". Cosi' Roberto Maroni, parlandodell'impatto che potranno avere le elezioni regionali sullafisionomia del centro-destra. Matteo Salvini e Matteo Renzihanno "successo non perche' sono giovani ma perche' sono nuovirispetto alla fase Berlusconi - ha proseguito il governatorelombardo -. Bisogna cogliere questo sentimento: sono certo cheBerlusconi da persona saggia e generosa sapra' interpretare almeglio il suo ruolo. "Da lunedi' cambia tutto: mi aspetto chela Lega diventi il primo partito del centro-destra

(AGI) - Rho (Milano), 28 mag. - "Bisogna guardare al futuro:non puo' essere che nulla cambia e che Berlusconi siri-candidera' nel 2018". Cosi' Roberto Maroni, parlandodell'impatto che potranno avere le elezioni regionali sullafisionomia del centro-destra. Matteo Salvini e Matteo Renzihanno "successo non perche' sono giovani ma perche' sono nuovirispetto alla fase Berlusconi - ha proseguito il governatorelombardo -. Bisogna cogliere questo sentimento: sono certo cheBerlusconi da persona saggia e generosa sapra' interpretare almeglio il suo ruolo. "Da lunedi' cambia tutto: mi aspetto chela Lega diventi il primo partito del centro-destra ovunque", haaggiunto, al termine di una conferenza stampa a Expo. "Se ForzaItalia scende e la Lega diventa il primo partito dicentro-destra sara' obbligatorio riorganizzare ilcentrodestra", ha continuato, "e anche Berlusconi dovra'rendersi conto che non puo' far finta di niente". (AGI)