De Luca al contrattacco, contro di me una campagna violenta

(AGI) - Salerno - "Ho ascoltato in questi mesi vere eproprie infamie e fra le cose piu' faticose che ho dovuto fare 

(AGI) - Salerno, 1 giu. - "Ho ascoltato in questi mesi vere eproprie infamie e fra le cose piu' faticose che ho dovuto faree' stato sopportare una campagna di aggressione violenta,volgare che tendeva a calpestare la mia dignita' e la miavita". Ad affermarlo e' il neo presidente della RegioneCampania, Vincenzo De Luca, nel corso di un incontro a Salernotenutosi in serata in piazza Amendola davanti ad oltre 2000persone per festeggiare la vittoria centrata alle regionali."Nonostante tutto abbiamo retto - ha ribadito De Luca dal palcoallestito per la festa - e siamo qui a testa alta. Era semplicescatenare campagne di aggressione contro di me e vedrete cheverra' fuori nelle prossime settimane che erano campagne sulnulla. Perche' voi lo sapete bene - ha continuato - e lo sannoin tutta la Campania, soltanto in qualche salotto televisivonon lo sanno, che l'unica possibilita' che c'e' in questaregione di tenere fuori i delinquenti dalle istituzioni, ha ilnome e cognome di Vincenzo De Luca". Tra cori da stadio eslogan, De Luca ha ribadito il suo ringraziamento al premierMatteo Renzi "perche' ha avuto coraggio e non eraobiettivamente facile, ma consentitemi di ringraziare tutti icittadini campani, perche' l'unica sfida politica era laCampania - ha rimarcato - in Puglia c'era gia' la sinistra, inVeneto la partita era difficile da combattere, poi in Liguriaabbiamo scontato una scissione irresponsabile da parte diquelli che immaginavano di fare i rivoluzionari e che adessodovranno spiegare ai cittadini della Liguria che sono passatidalla rivoluzione a Toti, questa e' la rivoluzione ligure diquelli che paragono sempre alla ginestra di Giacomo Leopardiche e' contenta dei deserti". De Luca ha fatto un accenno anchealla riforma della scuola "perche' anche io nelle mie funzionimi sento impegnato per il bene della scuola, quindi si correggaquello che si deve correggere se necessario". In chiusura DeLuca ha scherzato con i suoi ex concittadini. "Adesso che nonpotro' essere sempre presente - ha detto - non facciamo lericreazioni, non cominciamo a fare gli imbecilli con parcheggiin doppia e tripla fila. Mi raccomando, rispettate sempre laraccolta differenziata, perche' - ha concluso - saro' lontano,ma le telecamere di videosorveglianza ci sono e vigilanosempre. Dobbiamo restare un modello nazionale". (AGI).