Welfare: Adoc, assicurazioni integrative private sono il futuro della sanita' e volano per occupazione

E' stato presentato ieri il Rapporto 2014 "Welfare, Italia. Laboratorio per le nuove politiche sociali" di Censis e Unipol, da cui e' emerso come il welfare familiare stia attraversando una forte crisi, con rinunce a prestazioni sanitarie e badanti. Per Adoc le assicurazioni integrative sanitarie di stampo privato possono rappresentare il futuro del settore.

"Come evidenziato dal Rapporto, con una domanda di sanita' in costante aumento e un welfare pubblico non in grado di sostenerla rivolgersi a forme di previdenza integrativa sanitaria puo' rappresentare una valida alternativa per le famiglie - dichiara Lamberto Santini, Presidente Adoc - ad oggi l'utilizzo di assicurazioni integrative e' fermo al 13%, in controtendenza rispetto ai dati europei e nordamericani. Crediamo invece che, con percorsi assicurativi validi, seri e corretti, queste forme di welfare privato possano migliorare il livello di welfare delle famiglie italiane, soprattutto in presenza di familiari bisognosi di long term care. Inoltre, hanno le potenzialita' per dare un forte impatto positivo a livello occupazionale e professionale, un argomento particolarmente sentito nel settore sanitario".

Roma, 10 luglio 2014