Truffa ssn: dieci indagati, anche mastrapasqua

Codacons si costituisce parte offesa. Pronti a chiedere mega-risarcimento in favore degli utenti della sanita' pubblica

Il Codacons si costituira' parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura di Roma nell'ambito di una indagine su una presunta truffa ai danni del Sistema sanitario nazionale.

"Se saranno confermati gli illeciti contestati dalla Procura, chiederemo un mega-risarcimento danni in favore degli utenti della sanita' pubblica - afferma il Presidente Carlo Rienzi - Il settore sanitario, infatti, risulta tra i piu' colpiti dai tagli di spesa decisi a livello nazionale e regionale, che hanno avuto ripercussioni negative sui servizi resi all'utenza. Per tale motivo una truffa al SSN, se confermata, configurerebbe un enorme danno economico e morale per i cittadini, perche' ha sottratto soldi pubblici destinati alla collettivita', e la costituzione di parte offesa del Codacons mirera' proprio a far ottenere agli utenti il giusto risarcimento" - conclude Rienzi.

29 settembre 2014