Tlc: dal 21 luglio a pagamento alcuni servizi di Tim e Vodafone finora gratuiti

CODACONS: UTENTI DISATTIVINO LE OPZIONI "LO SAI/CHIAMA ORA" E "RECALL/CHIAMIAMI" SE NON VOGLIONO SOTTOSTARE A NUOVI COSTI. ESPOSTO ALL'AGCOM. GESTORI TELEFONICI VOGLIONO RECUPERARE MINORI COSTI DEL ROAMING?

A partire dal prossimo 21 luglio gli utenti della telefonia mobile Tim e Vodafone si ritroveranno a pagare nuovi costi per servizi finora gratuiti. Le due societa', infatti, stanno comunicando ai propri clienti che le opzioni "Lo Sai/Chiama Ora" e "Recall/Chiamiami" - ossia i servizi di messaggistica che avvisano quando la linea telefonica di un utente precedentemente chiamato si e' liberata e quando si e' stati contattati avendo il telefono non raggiungibile - saranno a pagamento a partire dal 21 luglio: per i clienti Vodafone il costo sara' di 6 centesimi di euro al giorno per ogni giorno in cui si utilizza il servizio; per i clienti Tim l'importo e' invece fisso e pari a 1,90 euro ogni 4 mesi.

"E' assurdo che due societa' decidano in contemporanea di trasformare a pagamento servizi fino ad ora gratuiti - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - Non vorremmo che i gestori telefonici, con questa mossa, intendano recuperare i minori costi del roaming a carico degli utenti italiani, dimezzati a partire dall'1 luglio. Presenteremo oggi stesso un esposto all'Autorita' per le comunicazioni, affinche' faccia chiarezza su tale vicenda".

Il Codacons invita inoltre i clienti Tim e Vodafone a disattivare i due servizi nel caso in cui non intendano sottostare ai nuovi costi imposti dai gestori telefonici. Per farlo e' sufficiente contattare i numeri 42070 (Vodafone) e 40920 (Tim), oppure visitare i siti web delle rispettive aziende.

7 luglio 2014