Saldi: in Campania iniziano nella piu' totale indifferenza

A LIVELLO NAZIONALE ACQUISTERA' A SALDO SOLO 1 FAMIGLIA SU 3

"Sono iniziati nella piu' totale indifferenza i saldi in Campania." - dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef.

Gia' dal primo giorno di vendite promozionali si puo' stilare un disastroso consuntivo.

Si conferma, cosi', la tragedia gia' registrata lo scorso anno.

Come emerge dalle nostre previsioni, le cose non andranno molto meglio nel resto d'Italia: dal sondaggio a campione realizzato dall'O.N.F. - Osservatorio Nazionale Federconsumatori risulta che, dopo la drammatica contrazione dello scorso anno (di oltre il -9%), la stagione estiva 2014 segnera' un'ulteriore diminuzione tra il -3% ed il -4%.

Appena una famiglia su tre acquistera' a saldo, con una spesa che si attestera' a circa 113 Euro a famiglia. Il giro di affari complessivo ammontera' quindi a meno di 1 miliardo di Euro (per la precisione 912 milioni di Euro).

Un andamento preoccupante che, pero', e' in linea con la forte contrazione dei consumi che caratterizza ormai da anni il nostro sistema economico.

Per contrastare tale tendenza e' necessario, come ribadiamo da anni, attuare una piena liberalizzazione delle vendite promozionali. Inoltre, per rimettere concretamente in moto la domanda interna e' indispensabile ampliare la platea delle misure di sostegno al reddito fisso anche a pensionati, incapienti e famiglie numerose.

2 luglio 2014