Fisco, Renzi: nel 2016 via Tasi e Imu per tutti

Codacons lancia l'allarme: senza coperture aumenteranno le tasse locali. Rischio beffa per contribuenti

L'eliminazione della Tasi e dell'Imu per tutti potrebbe trasformarsi in un boomerang a danno dei contribuenti,  i quali potrebbero subire come conseguenza un inasprimento della pressione fiscale locale. Lo afferma il Codacons,  commentando l'annuncio odierno del Premier Matteo Renzi.
"Siamo senza dubbio favorevoli alla totale eliminazione dell'Imu e della Tasi, tasse ingiuste e discriminatorie - spiega il Presidente Carlo Rienzi - ma il vero problema e' quello delle coperture: le due imposte, infatti, garantiscono entrate superiori ai 25 miliardi di euro annui. Se i Comuni vengono privati di tale risorsa, e se dallo Stato centrale non arriveranno soldi sufficienti a coprire il "buco" prodotto dalla cancellazione di Imu e Tasi, le amministrazioni comunali reagiranno aumentando la tassazione locale, come sempre avvenuto negli ultimi anni".
"Il rischio concreto e' quindi quello di una beffa a danno dei contribuenti - prosegue Rienzi - Si eliminano le due tasse ma si aumentano tutte le altre imposte locali, situazione che potrebbe portare i cittadini a pagare addirittura di piu' rispetto l'attuale tassazione".

25 agosto 2015