Ferrovie, Adoc boccia idea di sopprimere fermata Termoli da linea AV, inaccettabile che Molise venga tagliato fuori

Adoc chiede incontro a Trenitalia, Ministro Delrio e a Regione

Dal prossimo 20 settembre Trenitalia ha previsto che due corse del Frecciarossa sulla tratta adriatica Milano-Bari, ad alta velocita', non fermeranno alla stazione di Termoli. Per Adoc e' una scelta assolutamente non condivisibile, in questo modo il Molise viene completamente tagliato fuori. "La stazione Termoli e' e deve rimanere uno snodo fondamentale per il Molise e per il Sud. Sopprimere la fermata sull'alta velocita', a nostro avviso, e' un errore, in quanto taglia fuori tutta la Regione dallo sviluppo commerciale, industriale e turistico - dichiarano Lamberto Santini, Presidente dell'Adoc e Nicola Criscuoli, Presidente di Adoc Molise - gia' oggi la situazione ferroviaria in Molise e' molto complicata, ai limiti del drammatico, come evidenziato in piu' occasioni dal Forum TPL, con pulizia carente, biglietterie aperte a intermittenza e mancati investimenti. In un'ottica di rilancio del Sud, piu' volte annunciata, ci appare un controsenso "saltare" una fermata strategica come Termoli. Se non si investe sulle infrastrutture, e' impossibile pensare ad ogni piano di rilancio e di sviluppo delle zone piu' in difficolta'. Per questo, come Adoc Nazionale e Adoc Molise, chiediamo l'apertura di un tavolo di confronto con Trenitalia, il Ministro delle Infrastrutture Delrio, il Presidente della Regione Molise Di Laura Frattura e il Forum TPL per analizzare e risolvere tutte le problematiche che affliggono il servizio ferroviario nella Regione."