Energia: arriva la stangata?

In arrivo aumenti in bolletta della luce e del gas per il prossimo trimestre; l'Unione Nazionale Consumatori commenta i dati diffusi dall'Autorita' per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico

"Il risparmio nelle bollette del 2014 e' un'amara consolazione in confronto alla stangata che ci aspetta dal primo ottobre". E' quanto dichiara Pieraldo Isolani, Responsabile del settore energia dell'Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), commentando i dati diffusi dall'Autorita' per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico, in riferimento al trimestre 1° ottobre-31 dicembre 2014.

"Da mercoledi' prossimo -spiega Isolani- per tutto il trimestre successivo, gli italiani pagheranno per la luce l'1,7% in piu', pari a circa 2 euro, con una spesa media annua per la famiglia tipo di 521 euro; per il gas l'incremento sara' del 5,4%, con una maggiore spesa trimestrale di 19 euro pari a 1.148 euro su base annua per il cliente tipo. La causa e' da ricondursi alla crisi Ucraina e ai rialzi stagionali della materia prima:  ma -si chiede l'esperto- perche' gli aumenti in bolletta sono concentrati proprio nel periodo invernale quando le famiglie sono costrette a spendere di piu' per il riscaldamento? Sarebbe necessario un intervento per spalmare gli aumenti, laddove irrinunciabili, nel corso di tutto l'anno in modo da dare respiro alle famiglie".

"Inoltre -conclude Isolani- e' urgente la revisione del bonus sociale elettrico e del gas a tutela dei consumatori disagiati, soprattutto in vista dei mesi piu' freddi: ad oggi, infatti, sono ancora troppo poche le famiglie che hanno accesso al bonus rispetto a quelle che ne avrebbero effettivamente bisogno; senza contare che gli importi coprono una quota troppo bassa in rapporto alla spesa annua".

Roma, 29 settembre 2014