Consob: indagato vegas per abuso d'ufficio

ADUSBEF, RITENENDO SIA SOLO LA PUNTA DELL'ICEBERG DELLE SUE MOLTEPLICI MALEFATTE, CHIEDERA' LA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE AL PROCESSO
    Il presidente della Consob Giuseppe Vegas e' indagato dalla Procura di Roma (pubblico ministero Giuseppe Deodato) per il reato di abuso d'ufficio, dopo le denunce presentate ad associazioni di consumatori e sindacati interni nel febbraio 2013, con l'accusa di aver effettuato assunzioni irregolari: dal direttore generale Gaetano Caputi, alla chiamata diretta della segretaria 'particolare' Francesca Amaturo, ad Emanuele Aulicino  ex ufficiale della Difesa diventato capo dell' ufficio attivita' parlamentare della Commissione (il cui contratto e' stato riconosciuto valido dal Consiglio di Stato); infine Luca Cecchini, membro dello staff incaricato della comunicazione e dei rapporti con la stampa.

     Le norme prevedono che il segretario e il direttore generale siano nominati "su proposta del Presidente, a scelta fra persone di specifica e comprovata esperienza e di indiscussa moralita' e indipendenza avuto riguardo ai titoli professionali, culturali e scientifici e alle esperienze maturate", che Vegas- come si sostiene nelle denunce- non avrebbe rispettato violando le disposizioni degli articoli 26 e 27 del regolamento interno.

  Su tutti spicca la designazione di Gaetano Caputi (gia' nello staff di Antonio Di Pietro quando era ministro assieme a Vincenzo Fortunato, con funzioni fungibili con l'ex Ministro Tremonti), che viene nominato da Vegas segretario Generale Consob nel marzo 2011, con la motivazione che nessuno avesse gli stessi titoli e competenze. Ma cinque mesi dopo, appena va in pensione Antonio Rosati - Caputi diventa direttore generale e al suo posto va Claudio Salini, dirigente gia' in servizio che aveva i requisiti necessari, a dimostrazione che la sua 'chiamata' Consob e la carriera di Caputi sono frutto di un abuso.

  La seconda scandalosa assunzione riguarda Francesca Amaturo, che Vegas porta con se' dal ministero dell'Economia come assistente personale con uno stipendio annuale di oltre 110mila euro, un ruolo di livello che per poter raggiungere una retribuzione adeguata le vengono affidate due mansioni nel 'cerchio magico di Vegas', a danno di altri che nonostante avessero titoli adeguati, venivano in alcuni casi 'mobbizzati'.

      Adusbef che ha presentato numerose denunce contro Vegas, ritenendo che le assunzioni dei quattro dirigenti Consob avvenuti dopo la nomina del 2010 a presidente con il sistema delle porte girevoli (dal governo alla Commissione), sui quali la Guardia di Finanza ha istruito un'indagine preliminare, che il pm romano Giuseppe Deodato si appresterebbe a concludere con la formula dell'articolo 415 bis del codice di procedura penale, sia solo la punta dell'iceberg, chiedera' la costituzione di parte civile al processo.

Roma, 22.11.2014