Bollette luce e gas: dal 1° ottobre saranno piu' salate. Le famiglie altoatesine pagano 200 euro in piu' rispetto alla media europea.

I prezzi disposti per il trimestre ottobre - dicembre dall'Autorita' per l'energia elettrica ed il gas sono in aumento: +5,4% per il gas e +1,7% per energia elettrica. Per una famiglia media dell'Alto Adige questo significa sborsare per le bollette di luce e gas circa 70 euro in piu' all'anno. Secondo i calcoli del portale confronti facile.it, le famiglie italiane pagano fino a 200 euro in piu', rispetto alla media delle tariffe pagate in Europa.

I consigli per i consumatori possono essere due: valutare la possibilita' e la convenienza di scegliere fonti energetiche diverse, anche alla luce della nuova tariffa D1 applicabile alle pompe di calore e scegliere nel mercato libero un'offerta che possa far risparmiare!

Consigli del CTCU per la scelta delle offerte:
-    nella lettura delle bollette dell'energia e del gas e' utile controllare non solo l'importo da pagare (e' ovvio!), bensi' anche imparare a leggere i riquadri in cui sono riepilogate le cd. "letture" del contatore; l'importo della bolletta e', in definitiva, solo l'effetto, la conseguenza dei nostri consumi e non viceversa!
-    Almeno una volta al mese o ogni due mesi ci si puo' annotare direttamente le letture dal proprio contatore dell'energia e del gas;
-    Sia per l'elettricita' che per il gas, i fornitori consentono la possibilita' della cd."autolettura", che consente fatturazioni piu' calibrate ai consumi di periodo e quindi piu' attendibili. E' vero, da qualche tempo con i nuovi contatori telegestiti i venditori dovrebbero disporre di dati di lettura piu' attualizzati di una volta, ma come dimostrano anche recenti "salatissime" bollette della luce e del gas giunte a vari consumatori, e' bene non fidarsi troppo dei dati che altri ci comunicano. Meglio e' "sapere" e tenersi ben annotate le proprie letture.

Fatto tutto cio', chi ha a disposizione un collegamento internet puo' utilizzare un valido strumento: il cosiddetto "Trovaofferte" a disposizione sul sito dell'Autorita' garante per l'energia elettrica e il gas, http://www.autorita.energia.it/it/trovaofferte.htm. Le offerte messe a confronto sono quelle delle imprese che hanno aderito volontariamente al programma. L''iscrizione non e' obbligatoria: per questo sul mercato potrebbero esserci proposte di altre imprese, non presenti nel Trova-offerte e che potrebbero essere altrettanto vantaggiose.

ATTENZIONE PERO'! Un'offerta NON E' MAI in assoluto la piu' conveniente: dipende dalle vs. abitudini di spesa, dal profilo che inserite, se preferite un'offerta mono o bioraria, se e' un utenza in cui si e' residenti oppure si tratta di una seconda casa, ecc..E' probabile dunque, che un'offerta legata ad un certo profilo non sia quella piu' conveniente per voi. Inoltre, nel momento in cui inseriamo i nostri dati, dobbiamo inserire, attraverso il codice di avviamento postale anche il nostro luogo di residenza, dove la gerarchia della convenienza potrebbe cambiare per la presenza di altri fornitori.