Tunisia: Fmi sblocca finanziamento di 301 milioni di dollari

(AGI) - Tunisi, 1 ott. - Il Fondo monetario internazionale(Fmi) ha approvato l'erogazione di 301,6 milioni didollari per la Tunisia. Lo sblocco dei fondi e' statocomunicato dal Consiglio d'amministrazione dell'Fmi dopo inseguito alle serie di verifiche dei risultati ottenuti dalpaese nell'ambito del programma economico frutto di unaccordo con l'organizzazione. L'accordo con l'Fmi firmatonel 2013 terminera' a fine anno e il nuovo governo ha gia'avviato nuove trattative con il Fondo monetariointernazionale per ottenere un nuovo prestito di 1,74miliardi di dollari. A inizio settembre il direttoredell'Fmi Christine Lagarde ha effettuato una

(AGI) - Tunisi, 1 ott. - Il Fondo monetario internazionale(Fmi) ha approvato l'erogazione di 301,6 milioni didollari per la Tunisia. Lo sblocco dei fondi e' statocomunicato dal Consiglio d'amministrazione dell'Fmi dopo inseguito alle serie di verifiche dei risultati ottenuti dalpaese nell'ambito del programma economico frutto di unaccordo con l'organizzazione. L'accordo con l'Fmi firmatonel 2013 terminera' a fine anno e il nuovo governo ha gia'avviato nuove trattative con il Fondo monetariointernazionale per ottenere un nuovo prestito di 1,74miliardi di dollari. A inizio settembre il direttoredell'Fmi Christine Lagarde ha effettuato una visita di duegiorni in Tunisia per per verificare le condizionidell'economia nazionale. La Lagarde ha ribadito il sostegnodell'organizzazione al paese sottolineando la decisione dioffrire "una notevole flessibilita' alla Tunisia". Parlandopresso la sede della Banca centrale tunisina (Bct) con ilgovernatore della Bct Chedly Ayari, il ministro delleFinanze, Slim Chaker, e il ministro degli InvestimentiYassine Brahim, la Lagarde aveva fatto riferimento allaparticolare situazione in cui versa la Tunisia e parlandodel ritardo che cio' potrebbe comportare nell'attuare leriforme concordate ha detto che l'Fmi "potrebbe rivedere lescadenze concordate". Prima conseguenza di cio' lospostamento a dicembre del 2015 del programma di revisionedel credito stand-by, rispetto alla precedenza scadenza digiugno. (AGI) Red/Tig (Segue)